Maldini: “Io direttore tecnico? Proposta allettante, definiremo tutto a breve” – La Gazzetta dello Sport


L’ex capitano rossonero a margine di un evento Dazn ha parlato del nuovo possibile ruolo in società: “Una risposta entro la fine della settimana è possibile. I tifosi mi aspettano? Sì, e io sono qua”

Paolo Maldini è l’uomo del giorno, nel mondo rossonero. Gli è successo tante volte nella carriera da calciatore, ma oggi gli capita per qualcosa di molto diverso: è lui, infatti, l’ago della bilancia nell’assetto dirigenziale e sportivo del Milan che verrà. Le decisioni che prenderà sul proprio futuro, infatti, indirizzeranno quelle del club, come ha raccontato l’a.d. Ivan Gazidis nell’intervista esclusiva sulla Gazzetta dello Sport in edicola oggi.

TEMPI GIUSTI

—  

Di fatto, Gazidis ha offerto alla leggenda rossonera il ruolo al vertice dell’area tecnica, sulle orme di quello occupato da Leonardo. Maldini, attualmente Direttore Strategico dello Sviluppo Area Sportiva, dovrà rispondere con un “sì” o con un “no, grazie”. E stamattina, a margine dell’evento “Terzo Tempo” di DAZN (di cui è volto e ambassador), ha detto di aver bisogno di un po’ di tempo per riflettere. “Offerta allettante? Sì, ma le cose vanno raccontate bene, ora non sarebbe corretto, bisogna vedere tutto. Tra pochi giorni – ha aggiunto – le cose saranno definite, una risposta entro la fine della settimana è possibile. I tifosi mi aspettano? Sì, e io sono qua”.

AL TIMONE

—  

Parole che non sciolgono la riserva, dunque, sul destino dell’ex capitano. Che durante l’evento, rispondendo alle domande, ha ricordato di aver “fatto una pausa lunga 9 anni per godersi la famiglia e la vita, prima di essere pronto per tornare nel mondo del calcio”. Lui, che aveva sempre auspicato di poter ricoprire un giorno nel Milan un ruolo attivo e non di semplice rappresentanza, ha ora l’occasione per prendere in mano il timone tecnico della squadra, lavorando accanto a una figura, quella di Gazidis, che si occuperà soprattutto del rilancio economico del club e del rientro nei paletti imposti dal Fair play finanziario. Ma vuole ponderare bene la decisione: Leonardo e Gattuso hanno preferito prendere altre strade, la scelta da compiere è molto delicata. In ballo c’è un pezzo di futuro del Milan. E nessuno più di Maldini può sentire questa responsabilità.


Link ufficiale: gazzetta.it