Malta, il coinquilino 22enne cerca di ucciderlo a coltellate, lui sopravvive e lo denuncia alla polizia


Avrebbe tentato di uccidere il proprio coinquilino mentre dormiva e ha immediatamente cercato di discolparsi, chiedendo alle autorità di essere rilasciato su cauzione. Il fatto è avvenuto nella città di Saint Julian’s a Malta e i protagonisti della vicenda sono due giovani studenti italiani – l’aggressore Davide Vitale, 22 anni, di origini palermitane e la vittima, Mirko Basile, 22 anni, di Pordenone. Secondo quanto si apprende, Vitale avrebbe accoltellato Basile durante il sonno, probabilmente a causa di una lite scatenatasi qualche ora prima. Basile è sopravvissuto al tentato omicidio, nonostante le gravi lesioni riportate, e si è recato lui stesso dalle autorità, in una caserma sita nelle vicinanze dell’appartamento in cui sarebbe avvenuto l’accoltellamento, per denunciare il fatto.

Stando a quanto riporta il Messaggero Veneto, i contorni dell’aggressione sarebbero ancora da chiarire e sull’episodio sta indagando la polizia maltese. Il 22enne presentava un’evidente ferita da taglio, apparentemente causata da una coltellata, e gli agenti hanno immediatamente chiamato un’ambulanza che lo ha trasferito d’urgenza in ospedale, dove è stato operato e tuttora è ricoverato. Secondo una prima ricostruzione, Vitale avrebbe aggredito Basile in seguito a una discussione all’interno dell’appartamento dove entrambi risiedono. Gli avvocati difensori del palermitano hanno presentato una richiesta di libertà su cauzione che è stata respinta. I legali hanno presentato anche una dichiarazione di non colpevolezza.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/