Marsiglia, tragedia sfiorata al corteo per le vittime dei crolli: cede balcone, 3 feriti


Poteva essere una tragedia nella tragedia. A Marsiglia il corteo in ricordo delle vittime del crollo dei due palazzi, tra cui anche la 30enne italiana Simona Carpignano, ha rischiato di trasformarsi in un nuovo dramma. Tre persone, infatti, sono rimaste ferite a causa del crollo di un balcone durante la manifestazione. Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco, una donna e un bambino sono caduti dal balcone danneggiato mentre erano affacciati per assistere al corteo che stava sfilando proprio lì sotto. Il crollo, seppur parziale, del balcone ha inoltre causato il ferimento di un’altra persona che si trovava per strada e partecipava al corteo. Inoltre, a seguito del crollo, due palazzi sono stati evacuati.

Affacciati al balcone del primo piano del palazzo c’erano una donna di 59 anni e un bambino di 7 anni. I due sono rimasti feriti ma non ci sono timori per il loro stato di salute, secondo quanto precisato dai pompieri e dai soccorritori. La terza persona ferita, che partecipava al corteo, è una ragazza di 24 anni che è stata colpita da un frammento dell’edifico e che ha riportato, comunque, solo una ferita al piede. Alla marcia che si è svolta oggi a Marsiglia hanno partecipato migliaia di persone.

Le ricerche tra le macerie dei due palazzi crollati lunedì intanto sono terminate e i vigili del fuoco ritengono che non ci siano altri corpi sotto i detriti dei due edifici che si trovavano in rue d’Aubagne e risalgono al XVIII secolo. Dopo il tragico crollo decine di appartamenti della zona sono stati sgomberati e altri tre edifici sono stati parzialmente o completamente demoliti per il timore che siano stati indeboliti dai crolli di lunedì. Iniziati, da parte degli inquirenti, anche gli interrogatori dei testimoni per cercare di accertare quali siano le cause che hanno portato al crollo.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/