Mazzarri pre Torino-Inter: “Vogliamo una partita speciale. Ansaldi in mezzo? Possibile”


mazzarri

Siamo alla vigilia di Torino-Inter, 21° giornata del campionato di Serie A e prima giornata del girone di ritorno. Walter Mazzarri è pronto a presentarsi in sala stampa per introdurre i temi principali della gara contro l’Inter.

Il tecnico sta per arrivare in sala conferenze. Via alla conferenza.

Mazzarri è arrivato, si comincia. Cosa deve fare il Toro contro l’Inter? !Prima di tutto, al di là della forza dell’Inter che non la scopriamo stasera, bisogna cercare di non fare gli errori fatti ultimamente, riprendere la strada vecchia o provarci almeno, ad essere attentissimi in difesa e a creare possibilità. Noi dobbiamo pensare a noi stessi, c’è anche l’avversario, è vero, magari bisogna essere più bravi a creare occasioni per segnare”.

Sulla celebrazione tenutasi nel pomeriggio al Filadelfia per i 100 anni di Valentino Mazzola: “A me sarebbe piaciuto essere al Mazzola Day ma c’era la rifinitura, mi hanno detto che è stata una bellissima cosa. Un pomeriggio con un’atmosfera positiva. Spero che questo entusiasmo si trasmetta alla squadra domani e ci dia qualcosa in più anche sul campo per prevalere su un avversario che è fortissimo. Abbiamo bisogno del nostro pubblico.

La partita contro l’Inter può essere una svolta?

A me non piace parlare di svolta, ma può darci una bella iniezione di fiducia e forse ce lo meriteremmo anche. Sinceramente nelle ultime gare non ci è andata bene, al di là delle nostre colpe. Sappiamo che affrontiamo la terza in classifica, poi sappiamo che ci saranno anche altre partite che sulla carta possono essere più abbordabili, ma se non dovesse andare così bene dovremo essere concentrati anche per le prossime partite.”

Sull’autostima dei suoi il tecnico ha detto: “Quanto sarebbe importante una vittoria domani? Tantissimo. La squadra sta già prendendo consapevolezza dei propri mezzi, ma questa squadra deve migliorare in quanto a continuità, partita dopo partita. Per esempio contro la Sampdoria eravamo al top, poi è arrivato il Parma e ci siamo fermati. Magari va bene con questa squadra e con una meno blasonata ti rilassi e butti via i punti. Però domani sarebbe importante fare qualcosa di speciale.

Il Torino ha il ricordo positivo del match dell’andata a San Siro: “Io dico la verità, facemmo contro l’Inter una partita di cuore. A Milano all’andata a me è piaciuto il secondo tempo, perché meritavamo di vincere.




Link ufficiale: gazzetta.it