Metano e Gpl, alternative per risparmiare


Ecologico, economico, sicuro. Che si tratti di Gpl o metano, il gas l’alternativa pi a portata di mano alla benzina e al Diesel. L’elettrificazione un orizzonte interessante, qualcuno dice inevitabile, ma oggi ancora inaccessibile per la grande massa degli automobilisti. L’elevato costo delle auto e — per le elettriche al 100 per cento — la limitatezza dell’autonomia e delle infrastrutture (dove sono le colonnine di ricarica?) tengono il mercato in una nicchia.

Emissioni

Il gas, invece, ha costi di esercizio pi bassi, livelli di emissioni pi contenuti — spiega Gian Primo Quagliano, presidente del centro studi Econometrica — e una rete di rifornimento capillare: mille distributori di metano e oltre 3.500 di Gpl. La spesa? Con 10 euro si percorrono 59 km a benzina e 72 a gasolio, ma a Gpl se ne fanno 108 e a metano si arriva a 152: il vantaggio economico fuori discussione. Quanto all’inquinamento, in 15 mila km un’auto a benzina emette 3.570 kg di CO2, si scende a 3.445 con il gasolio, ci si abbassa ancora a 3.220 con il Gpl e si arriva a 2.650 con il metano.

Sostenibilit

Il metano la risposta pronta alla richiesta di mobilit sostenibile, afferma Licia Balboni, presidente di Federmetano. L’azzeramento del particolato e la riduzione degli ossidi di azoto (NOx) ne fanno l’alimentazione democratica pi green. Un chilo di metano, in media 0,99 euro, equivale energicamente a 1,5 litri di benzina e a 1,33 litri di gasolio. Tra gennaio e ottobre, le immatricolazioni sono state pi di 34mila: il 28 per cento in pi dell’anno scorso. Balzo stimolato anche da un’offerta di tutto rispetto: ai primi posti della top ten gennaio/ottobre (dato Unrae) ci sono le Volkswagen Golf e Polo, seguite dalla Panda. Ma l’offerta comprende anche la Mercedes Classe B e l’Audi A5 Sportback. Perch il gas oggi un’opzione apprezzabile anche da chi pu permettersi l’auto di lusso. A parte l’inesistenza di impianti fai-da-te (di notte e nei giorni festivi niente rifornimento: occorre viaggiare a benzina) e la manutenzione pi stretta rispetto al Gpl (la bombola va sostituita ogni 5 anni), il problema del metano continua a essere la rete distributiva limitata.

Non scarseggiano, invece, i distributori di Gpl, al servizio di 107.017 vetture (dato Unrae, gennaio/ottobre 2018). I modelli pi richiesti? Sul podio, Fiat Panda, Lancia Ypsilon e Opel Corsa (dato Unrae, gennaio/ottobre 2018). E non mancano i suv, come la Fiat 500X (al 6 posto) e la nuova arrivata Dacia Duster.

Risparmio

Il Gpl — spiega Francesco Franchi, presidente di Assogasliquidi-Federchimica — oltre a consentire un risparmio di quasi il 50% rispetto alla benzina, permette benefici ambientali sia per il particolato, con il 90% in meno rispetto alla benzina, sia per la CO2, che si riduce del 20%. Il costo basso (sui 50 centesimi il litro) e l’unico intervento di manutenzione previsto dalla legge la sostituzione dell’impianto ogni 10 anni. Ma anche in questo caso, mancano i self-service. Per il resto grosse limitazioni non esistono: si pu anche parcheggiare nelle autorimesse interrate fino al livello -1 (nelle autorimesse pi attrezzate, fino a 2 piani interrati).

5 novembre 2018 (modifica il 5 novembre 2018 | 11:15)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Link ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/motori.xml