Meteo, ancora temporali e forte vento. Da domani nuova perturbazione atlantica


L’eccezionale ondata di maltempo che si è abbattuta sull’Italia negli ultimi due giorni, causando otto morti, decine di feriti e un disperso, è stata generata da un’intensa circolazione di bassa pressione che ieri si è fortemente approfondita sul Mar Ligure. Nelle prossime 24 ore il vertice di bassa pressione si sposterà sull’Europa centrosettentrionale, indebolendosi. Il tempo sul nostro Paese, conseguentemente, sarà meno perturbato, con i venti meridionali che andranno progressivamente ad attenuarsi disponendosi da sudovest; temporaneamente affluiranno anche masse d’aria più fresche.

Domani – mercoledì 31 ottobre – è previsto l’avvicinamento da ovest di una nuova attiva perturbazione che interesserà prevalentemente le estreme regioni nord-occidentali, destinata poi ad attraversare il Paese nel corso di giovedì portando anche temperature piuttosto basse rispetto alle medie della stagione. In seguito, nell’ultima parte della settimana, le condizioni meteorologiche dovrebbero andare verso un miglioramento, con temperature che, specialmente al Centro Sud, si assesteranno su valori sensibilmente superiori alla norma.

Per la giornata di oggi, martedì 30 ottobre in mattinata previste nubi e piogge diffuse nel nord del Piemonte, sulla Lombardia settentrionale e sul Nordest, con neve sulle Alpi sopra 1.500 metri circa. Rovesci e temporali su Lazio, Umbria, Toscana, nordovest Sardegna e Salento. Dal pomeriggi i fenomeni cesseranno in Sardegna e al Sud, tendendo a una sensibile attenuazione al Centro e sulle regioni settentrionali; ampie schiarite al Sud e sulla Sicilia, nubi in diradamento sulla pianura piemontese e sulla bassa valle padana. Venti tesi da sudovest, in graduale attenuazione nel corso del giorno. Temperature in diminuzione.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/