Migranti, Human Rights Watch: Da Italia approccio disumano. Salvini: Basta lezioncine


Ancora scontri tra il Viminale e le ong. “L’approccio disumano del governo italiano verso rifugiati e migranti tocca nuovamente uno dei suoi punti più bassi”. È la denuncia che si legge sul sito di Human Rights Watch, fatta dalla responsabile per l’Asia centrale e l’Europa, Judith Sunderland. L’organizzazione, con sede a New York, ha bocciato il decreto Sicurezza e Immigrazione licenziato lunedì 24 settembre dal Consiglio dei ministri, all’unanimità. Secondo HRW il decreto punta a “prevenire i soccorsi in mare e punire i sopravvissuti a terra”. 

Nella testo si legge: “Il Consiglio dei ministri italiano ha approvato un decreto che riduce drasticamente l’accesso all’asilo, riduce il numero di richiedenti asilo e aumenta la detenzione per immigrazione. Per i sopravvissuti che cercano di raggiungere l’Italia, nonostante le terribili probabilità, il decreto Salvini, renderà loro la vita incredibilmente più difficile”, continua la nota. A partire da queste considerazioni parte l’invito, rivolto all’Agenzia dell’Onu per i rifugiati e alla Commissione europea, di “chiarire alle autorità italiane i modi in cui il decreto viola gli obblighi previsti dal diritto internazionale e regionale”. Inoltre, secondo Sunderland, il Parlamento italiano che ha 60 giorni per esaminare ed emanare il decreto legge “dopo e se il presidente della Repubblica lo avrà firmato”, dovrebbe rimuovere le disposizioni problematiche e assicurare che rispetti gli obblighi in materia di diritti.

Non si fa attendere la replica del ministro degli Interni Matteo Salvini all’organizzazione per i diritti umani: “L’Italia ha accolto negli ultimi anni 700mila immigrati da tutto il mondo, eppure continuiamo a subire lezioncine non richieste sull’accoglienza. Secondo la direttrice di HRW per l’Europa e l’Asia centrale, la signora Judith Sunderland, avrei addirittura un approccio disumano. Secondo me, invece, a essere disumani sono gli scafisti. Gli insulti dei buonisti di sinistra sono tutte medaglie”.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/