Milan, Ibrahimovic e non solo. In difesa Christensen o Rodrigo Caio


Zlatan Ibrahimovic con la maglia del Milan. Lapresse

Zlatan Ibrahimovic con la maglia del Milan. Lapresse

Ogni giorno potrebbe essere quello buono per un altro passo avanti. Magari non sarebbe il nome da mettere in cima alla lista delle priorit in questo momento, ma di certo quello che accende maggiormente gli scenari. Ibrahimovic e il Milan: tutti in attesa di novit, cos come negli altri reparti che il Milan ha bisogno di puntellare. In mezzo al campo per esempio acquista ulteriore forza il nome di Sensi: il Sassuolo a gennaio di solito non lascia partire i suoi gioielli ma stavolta, in caso di determinate garanzie da parte del Milan, potrebbe valutare la situazione. Nomi, idee e possibili trattative che comunque non possono esulare dalle sanzioni in arrivo dalla Uefa. Il Milan lo sa bene, ma allo stesso tempo si sta comunque attrezzando per provare a rinforzarsi, soprattutto in presenza di un lungo elenco di infortuni.

DIFESA
A tal proposito le ultime defezioni hanno fatto emergere l’esigenza di tesserare un difensore centrale, magari in prestito. Al Chelsea per esempio stanno trovando meno spazio degli altri sia lo stagionato Cahill (33 anni a dicembre) che il danese Christensen, 22 anni, ma gi con un curriculum importante. In particolare la scorsa stagione aveva conquistato la stima di Antonio Conte e una maglia da titolare, mentre ora paga la rinascita di David Luiz con Sarri. Sulla carta ai vertici milanisti piace di pi questa seconda opzione, ma chiaro che bisogner fare i conti anche con le esigenze del club di Abramovich e degli stessi giocatori. La pratica stata appena avviata, si attendono sviluppi. Allo stesso tempo Leonardo sta battendo una pista brasiliana che porta dritta a San Paolo, dove gioca Rodrigo Caio.


LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SULLA GAZZETTA DI OGGI

 Laudisa-Pasotto 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it