Milan, Romagnoli ko, Kessi in difesa? emergenza, regge solo Zapata


Frank Kessi

Frank Kessi (21 anni). GETTY IMAGES

Alessio Romagnoli, uno dei pochi superstiti, si aggiunto alla lista ieri pomeriggio: anche lui in coda in infermeria. Il gruppo degli indisponibili si fa sempre pi numeroso, a dispetto di chi riesce ancora ad allenarsi a Milanello. Alla fine anche Gattuso, che ha sempre allontanato l’alibi degli infortunati, potr mettere le mani avanti: oltre met della formazione titolare sul lettino dei medici. Una catena di guai che il Milan non riesce a spezzare e che inevitabilmente incide sulle scelte dell’allenatore: dell’undici tipo Donnarumma, Rodriguez, Kessie, Suso, Calhanoglu e Cutrone sono in nazionale, gli altri tutti ai box o, nel caso di Higuain, fuori per squalifica. In questi giorni Rino lavora con un gruppo di giovani o di alternative finora quasi inutilizzate, e che difficilmente lo saranno.

indifesaLe avversit si sono poi concentrate sulla difesa, il reparto che aveva maggior bisogno di assestamento: Calabria rientrato dall’Under 21 per il solito problema alla caviglia. In mezzo resta solo Zapata, che dalla retrovie si ritrovato improvvisamente in pole position. L’altro centrale in rosa Stefan Simic, nessuna partita in A con il Milan e cinque minuti giocati a febbraio scorso con il Crotone come ultima presenza in campionato. A tre o a quattro la difesa ha comunque gli uomini contati: potrebbe essere adattato Rodriguez, che ha appena saltato l’amichevole della Svizzera per un leggero acciacco. O indietreggiare Kessie, che tempo fa si prest al ruolo nella Costa d’Avorio: lascerebbe per scoperta una posizione a centrocampo, lo stesso decurtato dalle assenze. Entrambe le soluzioni sono arrangiate e andrebbero provate prima della ripresa, mentre qui il tempo scarseggia.


 Alessandra Gozzini 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it