Morto Gilberto Benetton, fondatore del gruppo: aveva 77 anni


Lutto nel mondo dell’economia. Gilberto Benetton, fondatore del gruppo, è morto all’età di 77 anni, dopo aver lottato a lungo con una malattia. L’imprenditore si è spento in ospedale a Treviso. Era presidente di Edizione, la finanziaria di famiglia. Che, attraverso Sintonia Spa, detiene il 30,25% di Atlantia, che possiede l’88,06% di Autostrade per l’Italia. Era vicepresidente di Edizione, la holding capogruppo, di Autogrill, è consigliere del Gruppo Benetton, di AtlantiaMediobanca, Pirelli  & C. e Allianz. Secondo Forbes, era il 12º uomo più ricco d’Italia (2 miliardi di dollari). Dal 2012 faceva parte dell’Italia Basket Hall of Fame come benemerito per i successi con la Benetton Pallacanestro Treviso.

La scorsa estate i Benetton avevano catalizzato l’attenzione dei media, prima con la morte di uno dei fratelli, Carlo, poi tragedia del Ponte Morandi a Genova, sulla quale proprio Gilberto aveva rotto il silenzio parlando al Corriere della Sera: “Dalle nostre parti – aveva detto – il silenzio è considerato segno di rispetto. Edizione, la nostra holding, ha parlato meno di 48 ore dopo la tragedia, a voce bassa è vero, perché la discrezione fa parte della nostra cultura. Ha però comunicato con parole chiare e inequivocabili un pensiero di cordoglio alle famiglie delle vittime e la vicinanza ai feriti e a tutti coloro che sono stati coinvolti in questo disastro“.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/