Motivi di sicurezza: l’Arsenal non porta a Baku l’armeno Mkhitaryan – La Gazzetta dello Sport


Rapporti tesi con l’Azerbaigian, il fantasista rinuncia alla sfida col Chelsea del 29 maggio: “Fa male, una finale non capita tutti i giorni”

Ora è ufficiale: l’attaccante armeno dell’Arsenal Henrikh Mkhitaryan non partirà con la squadra per Baku per la finale di Europa League contro il Chelsea, in programma mercoledì 29 maggio. Lo hanno annunciato i Gunners con un comunicato sul loro sito ufficiale. Secondo i media inglesi il calciatore, 30 anni, temeva per la sua sicurezza personale in campo nella capitale dell’Azerbaigian. “Avendo valutato tutte le opzioni attuali, abbiamo dovuto prendere la difficile decisione che io non viaggiassi con la squadra per la finale di Europa League – ha dichiarato Mkhitaryan -. Sono partite che non capita spesso di giocare e mi fa molto male saltarla”.

Troppi rischi, ma Baku aveva dato l’ok

—  

La situazione tra Azerbaigian e Armenia rimane tesa per la questione della regione del Nagorno-Karabakh. I due Paesi non hanno rapporti diplomatici e già in passato Mkhitaryan aveva saltato le partite che le sue squadre di club dovevano disputare in Azerbaigian. “Abbiamo accuratamente esaminato tutte le opzioni affinché Micki facesse parte del gruppo, ma dopo averne discusso con Micki e la sua famiglia abbiamo insieme concordato che non facesse parte della spedizione” ha annunciato il club. Da segnalare che il governo azero nei giorni scorsi aveva annunciato che Mkhitaryan avrebbe potuto recarsi a Baku senza problemi.


Link ufficiale: gazzetta.it