muoiono 7 bambini, si teme per altri undici


È drammatico il bilancio di un focolaio di infezione nato all’interno di un reparto pediatrico di una casa di cura statunitense nello stato del New Jersey. A seguito dell’infezione da adenovirus, infatti, sette bambini sono morti mentre atri undici sono considerati in condizioni gravi dopo essere stati ricoverati tutti nella stessa struttura per altre problematiche. Il caso nel centro di riabilitazione  e cura Wanaque Center di Haskell dove sono scattate immediatamente le procedure sanitarie previste per simili episodi. La struttura è stata anche oggetto di ispezione dei funzionari della sanità dello stato del New Jersey  che hanno rilevato carenze dal punto di vista igienico e dei controllo e ne hanno disposto la chiusura anche se sulla diffusione dell’adenovirus sono ancora in corso le indagini.

Secondo i giornali locali, la struttura  già in passato era stata segnalata per mancanza di igiene e aveva subito ispezioni  anche se non si erano mai verificati casi così gravi e mortali. Gli adenovirus si trasmettono attraverso il contatto le secrezioni di una persona infetta , con un oggetto contaminato da questi o anche per via aerea e possono causare diverse malattie, da quelle collegate al raffreddore a bronchiti e polmoniti e in pazienti già malati possono essere letali. Le sette vittime infatti erano tutti ragazzini  già gravemente malati e in cura nel centro medico che è specializzato in lungo degenze. Avevano un sistema immunitario indebolito e l’infezione si è rivelata per loro devastante. Ora c’è preoccupazione per gli altri 11 pazienti infettati , anche loro già malati, e  che ora sono tenuti in stretto controllo medico.  L’eliminazione del virus in pazienti con un’infezione respiratoria può continuare per mesi o addirittura anni.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/