Nainggolan tra derby, Juventus e Champions: “Inter, ti trascino io”


Radja Nainggolan, 30 anni, centrocampista dell’Inter. Getty Images

Radja Nainggolan, 30 anni, centrocampista dell’Inter. Getty Images

Radja Nainggolan lo apprezzi per una tuta da fashion week che si chiusa un quarto d’ora prima e un canale aperto con la verit: zero filtri, come con le storie di Instagram, non serve barare.

Il derby emozione abbastanza forte?

“Vivo questa vigilia in maniera serena, un mio pregio preparare tutte le partite allo stesso modo. Ma sono curioso di scoprire il mio primo derby di Milano, sono le sfide che mi piacciono, sai gi cosa ti stai giocando”.


Differenze col derby di Roma?

“Spalletti mi ripete di continuo che le due gare con il Milan valgono un campionato a parte. E sono sicuro che allo stadio il boato sar impressionante”.

Domanda secca: Inter pi forte del Milan?

“Noi abbiamo tanti giocatori di livello pi alto. Per ho visto il Milan delle ultime partite e mi sono fatto l’idea di una squadra forte forte, che ci far sudare”.

Inter, Clari: “Dieci giorni di fuoco, ma non saranno decisivi…”

Giochiamo: Spalletti sabato le anticipa che andr in panchina. Lei cosa risponde?

“Va bene mister, non c’ problema… (ride, ndr). Che dire, io gare cos di solito non le salto”.

La fine del rapporto con la Roma stata forzata.

“ finita non per colpa mia, almeno non del tutto. Sono rimasto deluso da alcuni comportamenti che come uomo non posso accettare. Io ho sbagliato, di sicuro, come quel video di Capodanno…per loro hanno fatto le cose senza dirmi niente. E invece da uomini veri ci si parla in faccia. Ho scoperto dopo che erano d’accordo con club stranieri che non avrei mai accettato, mi sono sentito trattato come un giocatore non importante, hanno fatto le cose alle mie spalle”.

La Juve di un altro livello?

“Sono forti, vincono da 7 anni. Ma il campionato lungo e finora ci sono stati pochi scontri diretti. Dovremo essere bravi noi che siamo dietro a sbagliare il meno possibile”.

Gli juventini dicono: parla male di noi perch la Juve non l’ha mai voluto.

“Ma se loro mi hanno cercato per cinque anni di fila! Io ho sempre detto di no e forse per quello che ce l’hanno ancora con me”.

LEGGI IL SERVIZIO COMPLETO SULLA GAZZETTA OGGI IN EDICOLA

dal nostro inviato Davide Stoppini 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it