Napoli in Champions, Inter quasi. Volata tra Roma, Toro, Milan, Atalanta e Lazio


Il Napoli la seconda squadra italiana qualificata alla prossima edizione della Champions League. La sconfitta del Milan lo ha certificato stasera e lo stesso club azzurro ha celebrato con un tweet il traguardo raggiunto, ricordando anche di detenere un record particolare: l’unico club della Serie A a centrare l’Europa da dieci anni consecutivi.

volata
Ma tornando alla Champions, chi seguir Juventus e Napoli nella fase a gironi della prossima stagione? La classifica dice che sei squadre sono ancora in corsa. Leggiamola, dal terzo all’ottavo posto: Inter 62, Roma 58, Torino, Milan e Atalanta 56, Lazio 55. L’Atalanta, per, deve ancora giocare nella 34esima giornata, domani contro l’Udinese in casa.


Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter. Ap

Luciano Spalletti, allenatore dell’Inter. Ap

calendario
L’Inter, momentaneamente terza, ovviamente la favorita per essere una delle due qualificate, oltre a Juve e Napoli. Il calendario vedr i nerazzurri in trasferta a Udine nel prossimo turno, ma soprattutto nelle due gare a San Siro, contro il Chievo retrocesso e l’Empoli all’ultima giornata, che possono arrivare i punti necessari per centrare l’obiettivo, anche dovesse andare male il big match a Napoli nel penultimo turno di campionato. La Roma ha due trasferte di media difficolt, prima contro il Genoa, che non ancora salvo aritmeticamente, poi con il Sassuolo, tranquillo, ma sempre insidioso. In casa i giallorossi affronteranno la Juve, poi all’ultima il Parma. Calendario non proibitivo, se i bianconeri, gi campioni d’Italia, concedessero qualcosa. In teoria, per, l’Atalanta ad avere ora il destino nelle proprie mani: se dovesse vincere tutte le partite, la squadra di Gasperini sarebbe in Champions. Il calendario per abbastanza tosto: dopo l’Udinese, ecco la trasferta in casa della Lazio, poi il Genoa in casa, la Juve allo Stadium e il Sassuolo per chiudere. Il Toro ha gli scontri diretti a favore sia con i bergamaschi che contro il Milan, ma le speranze Champions di Mazzarri passano giocoforza dal derby del 3 maggio contro la Juventus. Scoglio durissimo, poi calendario pi abbordabile con Sassuolo in casa ed Empoli in trasferta, prima di concludere la stagione al Grande Torino contro la Lazio in quello che potrebbe essere un vero spareggio almeno per l’Europa League. E il Milan? Sino a oggi, i rossoneri avevano il pallino, ma dopo la sconfitta di Torino sono costretti a inseguire. Bologna a San Siro e Fiorentina a Firenze gli impegni pi complicati, ma sino a un certo punto. Il finale con Frosinone in casa e una Spal probabilmente gi salva lascia ancora speranza agli uomini di Gattuso. Almeno per quanto pu valere il calendario. La Lazio si rilanciata con la vittoria in casa della Samp, ma Simone Inzaghi ha davanti il poker di gare pi arduo, sulla carta. Scontri diretti con Atalanta e Torino, in mezzo trasferta a Cagliari e sfida al Bologna all’Olimpico. Con tante squadre davanti, seppure vicine, la sensazione che per finire nelle prime quattro la Lazio debba vincerle tutte da qui al 26 maggio.

 Gasport 

© riproduzione riservata




Link ufficiale: gazzetta.it