Napoli in vendita? Macché, De Laurentiis non ha intenzione di cedere il club – La Gazzetta dello Sport


In giornata sono uscite voci secondo le quali l’imprenditore starebbe tentando di disfarsi degli azzurri ma in realtà DeLa è legato alla squadra anche al di là della mera questione economica

L’ipotesi di cessione del Napoli resta un’indiscrezione e basta. Aurelio De Laurentiis non ha alcuna intenzione di privarsi del club. L’istituto Lazard, che si occupa di consulenza alle imprese, ha avviato uno studio commissionato, probabilmente, da altri istituti finanziari, per una stima sul valore del calcio Napoli. Un’iniziativa indipendente, che non è stata chiesta dal presidente napoletano che, non più tardi di qualche settimana fa, aveva svelato l’offerta di 900 milioni ricevuta per cedere la società. Nemmeno dinanzi ad una cifra del genere, il massimo dirigente napoletano ha preso in considerazione l’ipotesi di privarsi del suo Napoli, una creatura a cui è strettamente legato, al di là della questione economica.

VALUTAZIONE

—  

Quella fatta da Kpmg, che stila la classifica dei 32 club europei più importante in base al loro valore patrimoniale, ha inserito il Napoli al diciottesimo posto. In pratica, secondo questo studio, la società di De Laurentiis avrebbe un valore di 569 milioni di euro. Una stima calcolata in base ad alcune variabili che riguardano il potenziale sportivo, lo stadio di proprietà, la popolarità e i diritti televisivi. Il valore del Napoli, dunque, è di un terzo inferiore a quello della Juventus. E questo spiega anche la differenza di investimenti sul mercato. Mentre i bianconeri investono per vincere la Champions League e, quindi, diventano imbattibili o quasi in campionato, il Napoli tende alla politica dei giovani, evitando investimenti che possano incidere più del dovuto sul bilancio. In virtù di questo comportamento che la società non ha nessun debito con le banche ed è tra le poche che ha il bilancio in attivo.


Link ufficiale: gazzetta.it