Napoli, Insigne, la perla amara: “Che tristezza non vincere”


Lorenzo Insigne, 27 anni. Epa

La beffa per il Napoli arriva al 93’, ma Insigne fuori gi da quaranta minuti. La partita contro il Psg del campione partenopeo finisce al 53’ per un colpo al costato, mentre il match ancora sull’1-0. Tutto, o quasi, deve ancora succedere. A parte il pallonetto magico proprio del numero 24 azzurro che in grande stile aveva sbloccato la sfida del Parco dei Principi. Per Insigne il secondo gol in questa Champions League, dopo quello decisivo che ha steso il Liverpool, ma il conto stagionale segna gi quota otto visto che ne ha segnati altri sei nelle prime otto giornate di A. Stasera non bastato, in pieno recupero sembrava fatta, ma Di Maria ha fatto sfumare il successo e il primato nel girone C.
NULLA DI GRAVE
Dopo la gara proprio Insigne si presentato davanti ai microfoni, tranquillizzando tutti sulle sue condizioni: “Ho preso un colpo al costato – ha dichiarato – non riuscivo a respirare bene, ma piano piano sta andando via. Sono stato costretto a chiedere il cambio”. Poi l’inevitabile rammarico per il successo sfumato sul pi bello: “Siamo rammaricati perch dopo una prestazione del genere non vincere mette tristezza. Certo, non abbiamo perso, ora ci giocheremo tutto in casa nostra. Ancelotti sapeva della difficolt della gara, delle nostre tensioni, ma lui trasmette serenit in ogni occasione. Dispiace per il pareggio, ma guardiamo avanti, stiamo crescendo ed positivo”. In un’intervista alla Gazzetta Zeman lo ha elogiato, ha ricordato l’esperienza di Pescara e per lui ha pronosticato 20 reti in Serie A. Un traguardo che non ha mai toccato, andato molto vicino nella stagione 2016/2017, arrivando a quota 18. Quest’anno ha iniziato bene. E chi ben comincia…


Link ufficiale: gazzetta.it