Napoli, Ruiz adesso una certezza. Altro che uomo del mistero


Fabian Ruiz, centrocampista del Napoli. LaPresse

Fabian Ruiz, centrocampista del Napoli. LaPresse

La novit vera lui. Per il resto, il Napoli si regge forte sulle spalle di un gruppo collaudato, che da qualche anno contende alla Juventus quello scudetto che da queste parti manca, ormai, da 28 anni. Fabian Ruiz il nuovo che avanza. All’occhio attento di Davide Ancelotti il giovane centrocampista spagnolo non era sfuggito. stato lui a suggerirlo a Cristiano Giuntoli, nella scorsa primavera. E il d.s., che di giovani se ne intende, ha subito sottoposto le qualit del ragazzo a Aurelio De Laurentiis. Una lunga trattativa col Betis Siviglia e la decisione di pagare i 30 milioni della clausola. Cos, Fabian Ruiz s’ presentato nel ritiro di Dimaro tra mille perplessit, quelle dell’ambiente che si sarebbe aspettato un top player e non un giovane di belle speranze.

TENDENZA INVERTITA
A distanza di quattro mesi, oggi lo spagnolo la vera realt di questa squadra, Ancelotti ne sta facendo un punto fermo. Sabato sera stato tra i protagonisti della vittoria di Marassi realizzando, tra l’altro, il gol del pareggio. Una prodezza che lo porta a quota 2 nella classifica dei cannonieri: in precedenza aveva realizzato una rete capolavoro a Udine. Intorno a Fabian Ruiz, l’allenatore intenzionato a costruire qualcosa d’importante, la duttilit del centrocampista uno degli aspetti migliori del gruppo. Fin qui, l’ex Betis ha giocato in tutti i ruoli della mediana e sempre con ottimi risultati. Ha reso bene persino da esterno sinistro, un ruolo ricoperto per la prima volta nell’esordio del Napoli in Champions League, contro la Stella Rossa. Nel gioco delle alternanze, Ruiz resta il bene prezioso a disposizione di Ancelotti. E quelle perplessit d’inizio luglio, adesso, sono soltanto un lontano ricordo.


 Mimmo Malfitano 

© riproduzione riservata




Link ufficiale: gazzetta.it