Nella Roma si rivede Pastore, l’Inter è ancora senza De Vrij – La Gazzetta dello Sport


A Napoli Spalletti ritrova Brozovic e D’Ambrosio. Juve: Allegri rilancia Kean. Milan, Gattuso insiste sull’undici di Firenze. Torino: Iago Falque torna titolare

Penultima giornata di campionato e punti pesantissimi anche in chiave Magic. Si comincia domani alle 15 con Udinese-Spal, mentre alle 18 a Marassi c’è un delicatissimo Genoa-Cagliari e in serata la Roma cercherà di superare il Sassuolo per tenere vivo il sogno Champions. Il pezzo forte della domenica è il doppio posticipo Napoli-Inter e Juve-Atalanta, preceduto alle 18 da Milan-Frosinone. Chiude Lazio-Bologna lunedì sera.

UDINESE-SPAL
Sabato ore 15

Udinese La squadra di Tudor cerca punti salvezza. Solito dubbio in attacco: Okaka pare certo di una maglia, Pussetto e Lasagna lottano per l’altra, con l’italiano favorito. In difesa, Samir più di Nuytinck.

Spal Kurtic recuperato, Missiroli no. Il primo è tornato in gruppo dopo il problema al piede che gli aveva fatto saltare il match col Napoli, il secondo è ancora a parte dopo il colpo al costato accusato domenica. Schiattarella potrebbe così trovare una maglia a centrocampo. In difesa più Felipe di Cionek. Confermati Floccari e Petagna davanti.

GENOA-CAGLIARI
Sabato ore 18

Genoa Pesante la squalifica di Romero, che dovrebbe essere sostituito al centro della difesa da Gunter. Prandelli dovrebbe rilanciare Pedro Pereira sulla destra nel 3-5-2, avanzando Criscito in mediana sulla sinistra. Panchina per Bessa, Sanabria e Kouame.

Cagliari Difficile il recupero di Ceppitelli, ma Maran può consolarsi con Castro, rientrato contro la Lazio dopo mesi d’assenza e subito incisivo. L’ex Chievo però dovrebbe partire dalla panchina, con ballottaggio Birsa-Deiola: se gioca lo sloveno, arretra a centrocampo Barella. In difesa, possibili chance per Srna e Klavan. Occhio a Ionita, cui il giudice sportivo ha tolto la squalifica.

SASSUOLO-ROMA
Sabato ore 20.30

Sassuolo Con Bourabia fermato dal giudice sportivo, De Zerbi potrebbe puntare sul 4-3-3: Demiral-Ferrari coppia centrale, Duncan e Locatelli interni, con Magnanelli in regia. Berardi, Djuricic e Boga nel tridente. Sensi operato alla mano: non dovrebbe rientrare neanche per l’ultima di campionato.

Roma Pellegrini e Zaniolo in ripresa: parola di Ranieri, che valuterà se schierare i due azzurri dal 1′. Sulla trequarti potrebbe giocare così uno tra Pastore e Perotti. Under scalpita dopo il buon spezzone di domenica, ma Kluivert resta favorito.

CHIEVO-SAMPDORIA
Domenica ore 12.30

Chievo Di Carlo perde Rigoni per squalifica ma ritrova Diousse. Al centro della difesa confermati Bani e Cesar. In attacco ultima da titolare al Bentegodi per Pellissier, spalleggiato da Stepinski.

Sampdoria Dopo il turno di stop scontato contro l’Empoli, a Verona torna Colley al centro della difesa. Al suo fianco Ferrari. Non facile il recupero di Defrel: Caprari o Gabbiadini vicino a Quagliarella. A centrocampo potrebbe riposare Ekdal: con Praet e Linetty, ecco Vieira.

EMPOLI-TORINO
Domenica ore 15

Empoli Toscani obbligati a vincere. Andreazzoli non può prescindere da Caputo e Farias. Dietro, c’è Dell’Orco e non Nikolaou, con Maietta che torna disponibile per la panchina.

Torino Mazzarri ritrova Rincon, squalificato contro il Sassuolo, ma perde Ansaldi, alle prese con un problema muscolare. Pronto Aina, che si adatterebbe a sinistra, a meno che non venga arretrato Berenguer. Iago potrebbe partire titolare.

PARMA-FIORENTINA
Domenica ore 15

Parma Per la delicata sfida contro la Fiorentina D’Aversa ritrova Kucka e Barillà ma in compenso perde gli squalificati Alves e Rigoni. Inglese potrebbe giocare dal 1′, così come Gagliolo. Novità in regia, con Stulac che dovrebbe essere preferito a Scozzarella.

Fiorentina Da verificare il recupero di Pezzella dopo l’intervento al naso. Veretout ci sarà: accolto il ricorso della Viola contro la squalifica per due turni. Ha saltato il Milan, rientra al Tardini.

MILAN-FROSINONE
Domenica ore 18

Milan Gattuso dovrebbe insistere con Calhanoglu mezzala e Borini a completare l’attacco con Piatek e Suso. Dietro Musacchio con Romagnoli e la conferma di Abate da terzino.

Frosinone Sportiello torna disponibile, ma Baroni sembra orientato a confermare Bardi tra i pali. In attacco Ciano dietro a Trotta e Dionisi. Non ci sarà Pinamonti, impegnato con l’Under 20. Infortunati invece Gori, Chibsah e Paganini, oltre al lungodegente Salamon.

JUVENTUS-ATALANTA
Domenica ore 20.30

Juventus Tornano Bernardeschi, squalificato con la Roma, ma anche Kean, sfebbrato, oltre a Mandzukic e Rugani, rientrati in gruppo ieri. Si ferma invece Chiellini: in difesa Barzagli, all’ultima allo Stadium della sua carriera da calciatore, con Bonucci. In attacco CR7 con Dybala e Kean, Bernardeschi in panchina con Mandzukic.

Atalanta Dopo la delusione di Coppa, Gasperini ritrova Gomez, Masiello e Mancini, squalificati contro il Genoa, ma per lo stesso motivo perde Palomino. Nessuna sorpresa nell’undici, con Hateboer e Castagne sulle fasce.

NAPOLI-INTER
Domenica ore 20.30

Napoli Mertens è tornato in gruppo e quindi affiancherà Milik in attacco: fuori Younes. Differenziato per Insigne, recupero difficile, così come per Ounas e Diawara. In difesa riecco Albiol e Hysaj dal 1′.

Inter Spalletti riavrà D’Ambrosio e Brozovic, ma rischia di perdere Politano (pronto Candreva) e non recupera De Vrij (confermato Miranda). Se vale il criterio dell’alternanza, a Napoli tocca a Lautaro, con Icardi in panchina.

LAZIO-BOLOGNA
Lunedì ore 20.30

Lazio Dopo il trionfo in Coppa Italia, Inzaghi potrebbe fare turnover. Di sicuro Romulo rimpiazza Marusic sulla destra. Dubbio tra Immobile e Caicedo per il ruolo di spalla di Correa. Milinkovic dovrebbe andare in panchina.

Bologna Mihajlovic ritrova Sansone, che tornerà a completare il tridente alle spalle di Palacio con Orsolini e Soriano. Dijks riprende il suo posto sulla sinistra, dopo l’accoglimento del ricorso. Solito dubbio in mediana: Dzemaili o Poli? Lo svizzero è in vantaggio.


Link ufficiale: gazzetta.it