Niente preservativi gratis ai profughi, Lega non è d’accordo


Si chiude in modo del tutto inaspettato il caso apertosi ieri dopo la presentazione da parte del Movimento 5 Stelle di un emendamento per fornire contraccettivi gratis per i giovani sotto i 26 anni, per chi è già esentato dal costo delle spese sanitarie e per i richiedenti asilo o beneficiari di protezione internazionale. Una proposta la cui genesi era già stata piuttosto singolare, considerando che i grillini avevano praticamente copia-incollato un emendamento della deputata del Partito Democratico Giuditta Pini, peraltro dopo averlo bocciato in Commissione. Oggi la nuova retromarcia, con il capogruppo alla Camera del Movimento 5 Stelle Francesco D’Uva che ha diramato una nota in cui annuncia il ritiro dell’emendamento. Scrive il portavoce 5 Stelle:

“L’idea di fornire preservativi gratis anche ai migranti beneficiari di protezione internazionale o richiedenti asilo merita attenzione, ma per il momento è destinata a non avere riscontro. Si tratta di un emendamento proposto da alcuni esponenti del Movimento 5 stelle, che hanno autonomamente preso una iniziativa importante, sulla quale però non c’è accordo con la Lega”

Il no della Lega, che recepisce le polemiche sollevate dalla destra su quello che veniva giudicato l’ennesimo “favore” ai migranti, blocca dunque un provvedimento che sarebbe stato inserito nella discussione sulla legge di bilancio e per il quale erano già state individuate le coperture. Resta da capire ora come si comporteranno i deputati del Movimento 5 Stelle nel caso in cui questa proposta fosse ripresentata in Aula: voteranno a favore di un emendamento che avevano prima bocciato, poi fatto loro e infine cancellato?


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/