“Non colp il tifoso dei Reds”


Un fermo immagine degli scontri di Liverpool dello scorso aprile. Ansa

La Corte di Preston ha emesso il verdetto, anzi due. Per il pestaggio del 24 aprile scorso ai danni di Sean Cox, in occasione della semifinale di andata di Champions tra Liverpool e Roma, Filippo Lombardi da un lato stato dichiarato non colpevole dell’accusa di aver inflitto gravi danni corporali al tifoso irlandese. Dall’altro stato condannato a scontare 3 anni di carcere per l’accusa di disordini violenti. La giuria ha impiegato nove ore per trovare un verdetto di maggioranza, gi in passato c’era stata una condanna – sempre per disordini violenti – inflitta a un altro tifoso, Danilo Sciuscio, che per non stato ritenuto direttamente responsabile dell’aggressione e dovr scontare due anni e mezzo di prigione. Ora dovr essere il turno di N40, il terzo ultr indagato, considerato l’uomo che ha colpito materialmente Cox e che stato chiamato cos perch in attesa dell’estradizione in Inghilterra.
PARALISI
Recentemente aveva parlato la moglie di Sean Cox, Martina, al quotidiano irlandese Independent: “Andr al processo, voglio vederlo in faccia. Mio marito non torner pi come prima, una tragedia che ci ha sconvolto la vita. Sean vede doppio, a volte triplo, non riesce a parlare ma capisce tutto. Ha la parte destra del corpo paralizzata”.


Link ufficiale: gazzetta.it