“Non si è dimenticato il Real, l’ha fatto apposta. Ma siamo la miglior squadra della storia, altro che decennio…” – Il Posticipo


Le migliori squadre del decennio secondo Pep Guardiola? Il “suo” Barcellona, il “suo ma non troppo” Bayern Monaco e la Juventus. Si tratta di un parere e quindi, come tale, non è opinabile. Ma evidentemente il fatto di non aver menzionato la squadra che ha vinto quattro delle ultime cinque Champions League, tre delle quali consecutive, ha fatto parlare. Perchè Pep ha dimenticato il Real Madrid? Gli è sfuggito? O è stata una scelta consapevole, per sminuire il valore dei Blancos nonostante la bacheca parli abbastanza chiaro? Qualcuno lo ha chiesto all’attuale tecnico del Real, Solari, durante la conferenza stampa prima della partita di Coppa del Re…

IL MIGLIORE – Ovvio che una controversia del genere non sarebbe rimasta senza una riposta. E le parole di Solari, come riporta AS, mostrano parecchio spirito madridista… “Quella di Guardiola mi sembra una omissione volontaria, non una dimenticanza. Ma noi non abbiamo bisogno di lottare per essere migliori in un decennio, quando il Real Madrid è il miglior club del secolo scorso e della storia. Ma detto questo, il Real è anche il miglior club degli ultimi dieci anni. E lo è perchè non sottovaluta nessuno. Mai, in nessuna situazione”. Insomma, Guardiola non si è affatto dimenticato, secondo Solari. Ha omesso volontariamente il Real per sottolineare quanto per lui non sia tra i migliori club.

ISCO E MARCELO – Scaramucce verbali che in fondo ci stanno, quando la rivalità è sentita come quella tra Real e Barcellona. E anche se il catalano ora allena il City, difficile pensare che non ci sia stato un po’ di dispettoso spirito culè nell’escludere i Blancos. Questo però a Solari deve interessare il giusto. C’è una seconda parte di stagione da affrontare, tra sfide cruciali e casi nello spogliatoio. Come quelli che riguardano Isco e Marcelo. Due calciatori così importanti possono accettare felicemente la panchina? Ovviamente no, ma “l’importante è che ci sia competizione e che tutti facciano del loro meglio. E questo ci renderà una squadra migliore e più competitiva. Abbiamo una rosa meravigliosa e lotteremo su tutti i fronti”. Se poi si riuscisse a fare meglio del Barcellona…beh, a Madrid nessuno si lamenterebbe!




Link ufficiale: gazzetta.it