Occupi poltrone da prima di me, contro di te resistenza civile è dovere


Scontro social tra l’ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Un batti e ribatti che nasce dall’intervista rilasciata da Renzi al Corriere della Sera, in cui l’ex segretario del Pd parla di “resistenza civile” all’attuale governo dopo l’approvazione della nota di aggiornamento al Def. Piccata la replica di Salvini su Twitter: “Renzi invita gli italiani a ‘una battaglia di resistenza civile’ contro di me e contro il governo. Incredibile, il poltronaro amico dei banchieri non si è ancora rassegnato! Ora tocca a noi, tornano al centro la sicurezza e il lavoro, dalle parole si passa ai fatti”.

Nuova risposta di Renzi sempre su Twitter: “Salvini, occupi poltrone da decenni, da molto prima di me. Sei il capo di un partito che ha rubato 49 milioni agli italiani. Il vostro Def mette in ginocchio famiglie e risparmiatori. Contro quelli come te la resistenza civile è un dovere”. Un concetto che Renzi aveva già espresso nella sua intervista. Nello specifico, Renzi commenta la manovra e le conseguenze dell’azione del governo: “Questi stanno bloccando il Paese”, dice riferendosi ai problemi del Pd che passerebbero quindi in secondo piano. “C’è una battaglia di resistenza civile da combattere a ogni livello, io ci sono”, afferma l’ex presidente del Consiglio.

Renzi aveva rivolto anche una sorta di appello al popolo italiano: “Dico solo: italiani, allacciamoci le cinture. Più che Manovra del Popolo, qui l’unica manovra che hanno fatto è un testacoda. Hanno messo la retromarcia. Tempo 12-18 mesi e subiremo conseguenze devastanti. Con questa manovra hanno consenso a breve, ma minano la credibilità dell’Italia che avevamo faticosamente riconquistato”.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/