Offese all’arbitro donna, un anno di squalifica al giocatore 14enne – La Gazzetta dello Sport


Sanzione ridotta a 6 mesi se il giovane farà un percorso rieducativo. Il giudice sportivo sanziona l’episodio del 22 maggio che ha avuto una vasta eco sui media

Squalifica di un anno, ridotta a sei mesi a patto che il calciatore 14enne “si sottoponga volontariamente, col consenso dei genitori, a seguire un percorso rieducativo presso l’Assessorato Pari Opportunità del Comune di Cavallino-Treporti”. È quanto ha deciso il Giudice sportivo Figc della delegazione provinciale di Venezia dopo l’episodio che si è verificato il 22 maggio scorso. Nel corso del match valido per il campionato giovanissimi tra Miranese e Treporti, il giovane calciatore “al 34° del 2° tempo, mentre gli altri partecipanti alla competizione si accingevano a battere un calcio d’angolo, ha iniziato a spogliarsi (abbassandosi i pantaloncini), pronunciando ingiurie volgari a contenuto sessista” nei confronti dell’arbitro donna, Giulia Nicastro. Ha 22 anni ed è residente a Venezia: fa parte della sezione A.I.A del capoluogo veneto ed è impegnata con l’attaccante del Palermo Stefano Moreo, rosanero dopo aver lasciato il Venezia durante l’estate scorsa.


Link ufficiale: gazzetta.it