PD e FI sperano in colpo di stato finanziario, sono nemici dell’Italia


È durissima la reazione di Luigi Di Maio alle critiche di opposizione e parte degli analisti alla decisione di aumentare il deficit per finanziarie le misure che saranno contenute nella prossima legge di bilancio. Il vicepresidente del Consiglio e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico scrive un breve post sul blog delle stelle con il quale attacca la linea dei principali giornali italiani e ricorda il diverso trattamento che, a suo dire, è stato riservato ai governi precedenti: “Il Pd nel 2014 ha fissato il deficit al 3%, nel 2015 al 2,6%, nel 2016 al 2,5%, nel 2017 al 2,4% e l’anno scorso al 2%. Nessuno ha mai fiatato nonostante questo deficit non sia servito a nulla perché i governi del Pd non hanno fatto deficit per i cittadini, ma per i loro interessi e mancette elettorali. Sappiamo bene come hanno impiegato i nostri soldi. Opere inutili mai realizzate. Air Force Renzi. 7 miliardi alle banche. Banca Etruria. F35. Pensioni d’oro. Superconsulenze“.

Nella lettura di di Maio, i soldi “per far stare meglio gli italiani ci sono e ci sono sempre stati, bastava non usarli come hanno fatto loro”. E aggiunge: “Noi abbiamo stravolto tutto e abbiamo messo al primo posto l’interesse dei comuni cittadini, andando a intaccare gli interessi di partito che ormai restano difesi soltanto dai tecnocrati piazzati dai partiti all’interno dei ministeri. La nostra manovra è per la crescita della ricchezza dell’Italia“. Poi l’attacco frontale a Partito Democratico e Forza italia, che a suo dire “non riescono a fare un’opposizione politica e quindi con i loro giornali creano terrorismo mediatico per far schizzare lo spread sperando in un altro colpo di stato finanziario: sono degli irresponsabili nemici dell’Italia“.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/