pene ustionato, medici glielo amputano


Vittima di un terribile incidente, un ex camionista 34enne si è visto amputare entrambe le gambe e il suo pene. Joseph ‘Joe’ Green, originario dello Stato USA dell’Indiana, era stato a cena con sua madre e suo fratello dopo aver finito un lungo turno di lavoro nell’aprile 2016. Mentre tornava a casa, ha deciso di fermarsi in un bar lungo la strada. Dopo un paio di drink, è tornato nel camion e si è messo alla guida. Ma qualche secondo dopo, è accaduto l’irreparabile: Joseph si sarebbe allontanato dal volante e il suo piede è finito per sbaglio sull’acceleratore. L’uomo ha perso il controllo del mezzo che ha poi colpito un macigno sulla strada davanti a lui. Il 34enne è stato scaraventato fuori dal veicolo, rompendosi la spalla sinistra, lo sterno, le costole e il coccige. Nel momento in cui è finito a terra, il suo camion gli è rovinato addosso. Nell’incendio che è poi divampato, l’uomo ha subito ustioni di terzo e quarto grado su metà del suo corpo dalla vita in giù. Ma per sua fortuna, un uomo che viveva nelle vicinanze lo ha tirato fuori dalle lamiere e trasportato in un ospedale locale.

Il signor Green è rimasto in ospedale per quattro mesi e ha subito 14 interventi tra cui l’amputazione di entrambe le sue gambe e del suo pene a causa delle bruciature, degli innesti cutanei e delle gambe protesiche. Gli ci sono voluti due anni per imparare a camminare sulle protesi. “Ho avuto molti hobby prima del mio incidente, ad esempio la pesca, la caccia, il campeggio, ecc. Ero spesso all’aria aperta. Il mio incidente ha cambiato la mia vita totalmente. Sebbene le mie ferite siano tecnicamente guarite, ogni giorno è ancora una lotta. Devo ancora sottopormi a degli interventi chirurgici. Le mie gambe sono state amputate, quindi questa è la parte peggiore, essendo bloccato su una sedia tutto il tempo. La mia spalla sinistra è ancora rotta, ho un catetere sovra pubico perché il mio pene è stato amputato a causa delle ustioni” spiega Joseph. “Non sono ancora venuto a patti con questo cosa. Non so se lo farò mai. Se n’è andato e sebbene si possa ricostruire chirurgicamente un nuovo pene, non sarà lo stesso” ammette il 34enne. Joe, che ha aperto una pagina Go Fund Me a marzo per raccogliere fondi per un veicolo che lo aiuti a muoversi, ora è diventato un sostenitore delle campagne che incoraggiano i conducenti a non bere prima di mettersi alla guida e ad essere sicuri sulle strade: “Non è un sogno vivere in questo modo, ma cerco di sfruttarlo al meglio. Mi piace motivare le persone,  mi aiuta molto mentalmente quando le persone mi dicono che sono ispirate o hanno iniziato a lavorare di nuovo perché mi hanno visto farlo, è una bella sensazione”.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/