per il marito è ‘allontanamento volontario’


Giusy Pepi, 39 anni, di Vittoria (Ragusa) è scomparsa misteriosamente da casa lo scorso 15 ottobre. Da allora i suoi familiari hanno diramato diversi appelli affinché faccia avere sue notizie. Giusy, infatti, ha fatto perdere le sue tracce da oltre due settimane, un tempo lunghissimo da passare lontana dai suoi cinque bambini. Per il marito Davide la donna si sarebbe allontanata volontariamente, eppure, come lui stesso ha dichiarato in sede di denuncia, la donna non ha portato con sé i propri documenti né il cellulare. “Ha scambiato l’amore con i suoi cinque figli”, dice il marito a ‘Chi l’ha visto?’, alludendo a una presunta relazione romantica che, secondo lui, avrebbe indotto la moglie ad abbandonare la famiglia.

Secondo i familiari della donna, invece, Giusy conduceva una vita tranquilla, anche ‘troppo’. Intervistata dalla trasmissione a volto coperto, una amica della 39enne ha parlato di lei come di una donna che ‘non era libera di uscire’. “Le persone dicono che la tenevo prigioniera – ha ribattutto il marito – ma non è vero, perché lei stessa non voleva uscire perché aveva paura delle persone del passato. Poi è uscita e ne ha combinato di tutti i colori” conclude alludendo a una presunta fuga. Secondo Giovanni, il fratello di Giusy, da un anno la donna non poteva disporre del proprio cellulare, che le era stato ‘confiscato’ dal marito, per motivi di gelosia.

Altra circostanza insolita riferita dall’amica davanti alle telecamere è quella relativa a una pensione d’invalidità, per la quale Giusy avrebbe dovuto fare domanda il 16 ottobre, il giorno seguente a quello della scomparsa. Secondo la donna, Giusy avrebbe subito di malavoglia l’idea del marito di fare domanda, in quanto non avrebbe avuto alcun problema fisico o mentale che giustificasse la richiesta. Una pensione (circa 200 euro) che avrebbe pesato sul menage familiare, visto che in casa nessuno dei due coniugi aveva un’occupazione, ma che Giusy non voleva.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/