Per Toninelli il tunnel del Brennero esiste già, ma in realtà è solo un cantiere


Il tunnel del Brennero esiste già. Almeno per chi di infrastrutture dovrebbe saperne più di chiunque altro, ovvero il ministro competente Danilo Toninelli. Peccato solo che il tunnel del Brennero altro non è che un cantiere, ben lontano dal suo completamento. Incontrando nella sede della prefettura di Genova la commissaria Ue, Violeta Bulc, Toninelli ha parlato di un dossier definito da lui stesso “molto importante”, quello del tunnel del Brennero. In un video pubblicato da TeleNord si sente il discorso del ministro delle Infrastrutture in cui afferma: “Sapete quante delle merci italiane e degli imprenditori italiani utilizzano, con un trasporto principalmente su gomma, il tunnel del Brennero”. Evidentemente chi non lo sa è proprio Toninelli, che dalle sue parole lascia trasparire l’idea che il tunnel del Brennero venga utilizzato per il trasporto delle merci. Peraltro su gomma, mentre il tunnel è stato pensato – ma ancora è un cantiere – per il trasporto ferroviario.

Toninelli continua: “Oggi dobbiamo subire limitazioni settoriali da parte delle autorità del Tirolo che danneggiano fortemente l’economia italiana e per questo ho appreso con molto piacere come la Commissione europea potrà dare una mano all’Italia nel mantenimento e nel ristabilire le corrette regole della libertà di circolazione delle merci che ci sono in Italia”. Il riferimento di Toninelli, probabilmente, è però a una vicenda che non ha molto a che vedere con il tunnel del Brennero che, ad oggi, non esiste.

Il tunnel del Brennero

Si chiama Galleria di base del Brennero o Brenner Basistunnel – BBT ed è il progetto per la costruzione di un tunnel ferroviario che collega l’Italia e l’Austria, da Fortezza a Innsbruck. Nel 2007 il costo per la sua realizzazione è stato stimato in 13,8 miliardi di euro. Al contrario di quanto affermato da Toninelli, sarà un tunnel per il trasporto ferroviario e non su gomma. A settembre del 2018 sono stati scavati 88 dei 230 km previsti, mentre ne sono stati appaltati 119.

Toninelli probabilmente si confonde con l’annuncio del blocco dei tir da parte del Tirolo, secondo quanto riporta L’Adige.it. L’Austria ha bloccato i tir in transito verso la Germania in occasione della festa per l’unità tedesca, causando non pochi problemi di traffico. Ma non solo: l’assemblea del Land Tirolo (austriaco) ha varato una stretta sul traffico pesante che entrerà in vigore nell’agosto del 2019 e che prevede il divieto di circolazione per i tir euro 4 e poi euro 5 a partire dal 2021. Oltre al divieto di circolazione previsto per il sabato mattina dei mesi di gennaio e febbraio.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/