“Poca lucidit. Radja da recuperare”


Luciano Spalletti, 59 anni. Ansa

Luciano Spalletti, 59 anni. Ansa

L’Inter, dopo una partita infinita, dice addio alla Coppa Italia. Nel quarto di finale di San Siro, la spunta ai calci di rigore la Lazio che affronter cos in semifinale il Milan. Al termine del match, l’allenatore dei nerazzurri ha analizzato la sconfitta: “All’inizio siamo stati impacciati, quando la partita entrata nel vivo siamo stati dentro fino all’ultimo. Ci siamo fatti prendere subito dalla frenesia, ma contro una squadra come la Lazio non funziona”.

Rigori mancati
Durante la gara, l’Inter ha chiesto pi di un calcio di rigore: “Se un calciatore d un pugno in faccia ad un altro, rigore. Per me c’era fallo in area anche sulla spinta su Icardi”.


poca lucidit
“Ci mancata un po’ di lucidit nel far girare palla e farli stancare – ha proseguito l’allenatore dell’Inter-. Mi sembrata una partita in equilibrio totale. Non so se potevamo fare qualcosa in pi. A questo livello qui conta la testa, non la preparazione fisica. tutta una questione emotiva”.

Ninja e Perisic
Spalletti ha poi analizzato le condizioni di Nainggolan e Perisic, distratto dalle voci di mercato nell’ultimo periodo: “Radja da recuperare. Ha avuto una serie di infortuni e non si allenato con continuit. Va fatto giocare. Perisic bisogna riordinare i ruoli e gli obblighi che ha un professionista. Gli era stata fatta una proposta importante e si era reso disponibile. Ora si ricomincia a riallenare, appena poi di nuovo dentro con la testa torner a giocare”.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it