Pordenone, trovato morto con un colpo in testa: si indaga per omicidio


Il corpo senza vita di un 48enne di Sacile è stato scoperto ieri sera nel parcheggio del Bingo di Fontanafredda, in provincia di Pordenone. La morte sarebbe stata causata, in base alle prime informazioni, da un colpo d’arma da fuoco. La vittima è Alessandro Coltro. I carabinieri, intervenuti sul posto dopo una segnalazione, in un primo momento hanno ipotizzato che si trattasse di suicidio ma l’arma non è stata ritrovata. Così la procura della città friulana ha aperto un fascicolo per omicidio.

Coltro era un artigiano, socio di una piccola attività nel settore del filtraggio dell’acqua. Dopo la separazione dalla moglie, da qualche tempo viveva a Nave di Fontanafredda. Era stata la madre, 71enne, a denunciare ieri mattina la scomparsa del figlio: dalla sera precedente non riusciva a mettersi in contatto con lui. Ieri, poi, sarebbe dovuto passare a prendere la figlia, come da accordi con la ex, ma non si era presentato. Anche gli amici lo hanno cercato in tutti i modi con l’intento di andare a vedere insieme la partita Udinese–Lazio, in programma questa sera alla Dacia Arena, ma non c’è mai stata risposta. L‘ultimo messaggio Whatsapp della vittima risale a lunedì sera, attorno alle 19.30. Dopo quell’ora i suoi movimenti sono ignoti.

I carabinieri sono stati allertati dopo il ritrovamento della sua sua auto, una Kia Cee’ d: era sotto un albero nel parcheggio del centro commerciale, in un punto poco visibile dalla vicina Pontebbana. L’abitacolo era vuoto, quindi i militari hanno controllata la zona, con il supporto dei vigili del fuoco che hanno illuminato tutta l’area, interdetta alla circolazione, con le fotoelettriche. Il cadavere del 48enne è stato trovato nella boscaglia alle spalle dei capannoni e dei magazzini.

Complicato al momento ipotizzare il movente dell’omicidio. Secondo una prima analisi del medico legale il proiettile che ha ucciso Coltro sarebbe leggermente spostato verso la nuca. Questo confermerebbe l’ipotesi che non si è trattato di un suicidio. I militari sono al lavoro anche per scavare nel passato della vittima. Per ora non risulta che avesse preoccupazioni o timori per la propria incolumità. Si stanno visionando le telecamere della zona per cercare di scoprire un dettaglio che potrebbe semplificare l’indagine.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/