potrebbe aver raccolto droga in un parco


Una bambina di venti mesi venerdì sera è stata trasportata d’urgenza in codice rosso all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Aveva evidenti difficoltà respiratorie ed era in uno stato di sonnolenza. In ospedale i primi esami effettuati dai medici hanno evidenziato una intossicazione da hashish. I genitori della piccola –  ascoltati  separatamente dagli agenti della squadra mobile che ora stanno indagando sul caso – hanno fornito lo stesso racconto. Hanno cioè spiegato di aver visto la bambina masticare qualcosa che aveva raccolto in un’area verde di un giardino pubblico di Firenze. La coppia, originaria dell’Est Europa, nel pomeriggio di venerdì aveva portato la piccola nel parco per farla giocare insieme alla sorellina. Secondo una prima ricostruzione, la bambina potrebbe aver ingerito dell’hashish dopo averlo raccolto da terra nel giardino di piazza delle Medaglie d’Oro, nella zona di Novoli a Firenze.

La corsa in ospedale venerdì sera – Nel corso della serata la bimba avrebbe iniziato a sentirsi male, mostrandosi sempre meno reattiva, fino a cadere in uno stato di semincoscienza. È stata quindi portata con un ambulanza del 118 all’ospedale pediatrico Meyer intorno alle 23.30. Ricevute le prime cure, è stata sottoposta a screening tossicologico, risultato positivo ai cannabinoidi. Da quanto si apprende, la piccola che attualmente è ricoverata nel reparto di pediatria è in condizioni stabili e non in pericolo di vita. La polizia è stata allertata dal personale dell’ospedale fiorentino intorno alle 1,50 di venerdì notte. Sull’episodio sono in corso accertamenti da parte della squadra mobile della questura.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/