Primavera, Torino ok a Napoli. Millico ancora a segno


Vincenzo Millico, 18 anni. Lapresse

Vincenzo Millico, 18 anni. Lapresse

Napoli-Torino era uno scontro diretto: in palio, l’aggancio al secondo posto alla Roma sconfitta ieri dalla Fiorentina. Festeggiano i granata di Coppitelli, che vincono (2-0) la quarta partita consecutiva senza subire reti. Il Napoli, invece, resta fermo a 16 punti, e mercoled atteso dalla sfida di Youth League contro la Stella Rossa: agli azzurri di Baronio, per, serve un miracolo per passare il turno.

POCHE EMOZIONI
La partita non era iniziata su ritmi straordinari: due punizioni alte – una di Millico e una di Gaetano – le uniche emozioni dei primi 38 minuti. A spezzare l’equilibrio, uno schema da calcio d’angolo perfettamente riuscito al Torino, con il sinistro in rete di Nicol De Angelis, ex settore giovanile della Roma, proprio come Coppitelli. Nel finale di primo tempo, due chance per il Napoli con Negro e Gaetano, entrambe non sfruttate.


MILLICO GOL
Nella ripresa il Napoli ci ha provato, ma senza troppa convinzione: Palmieri ha avuto sulla testa il pallone del pareggio ma, pur saltando da solo in area, non ha creato problemi a Gemello. E cos, a chiudere il match, stato il solito Vincenzo Millico, fresco di rinnovo di contratto fino al 2023: affondo di Gilli sulla destra, servito da un altro ex romanista, Petrungaro, cross basso e anticipo del bomber del Toro sul primo palo a battere Idasiak. Una continuit impressionante, quella di Millico, al 14 gol in 9 partite. In otto di queste andato a segno: solo con l’Empoli ha lasciato la scena ad altri. Nell’altra partita giocata in mattinata, successo (1-0) dell’Udinese sul Sassuolo: decisivo il gol al 75’ dello spagnolo Pecos Melo, entrato da pochi minuti.

 Marco Calabresi 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it