Promozione siciliana, d un pugno al guardalinee: dirigente squalificato 5 anni


Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Stangata del giudice sportivo nei confronti di un dirigente del Salemi, campionato di Promozione siciliana che, durante la partita di domenica scorsa contro il Don Carlo Misilmeri, si reso protagonista in negativo di una rissa. Mischia scaturita dopo il pareggio degli ospiti, ritenuto in fuorigioco ma convalidato dall’arbitro. Mano pesante per uno dei dirigenti della squadra trapanese, colpevole di aver colpito con un pugno allo stomaco uno dei guardalinee.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

maxi squalifica
Luciano Romano, dirigente del Salemi, stato squalificato per cinque anni, fino al 23 febbraio 2024 per “contegno irriguardoso nei confronti di ufficiali di gara e, dopo l’allontanamento, per avere assunto contegno minaccioso nei confronti di un assistente arbitrale e per averlo colpito con un violento pugno allo stomaco che provocava forte dolore addominale, senso di svenimento e perdita di equilibrio tanto da non proseguire la gara”.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it