Pugile ubriaco travolge e uccide donna incinta. Scende e fa un video, senza prestare soccorso


Una donna incinta all’ottavo mese è morta a causa di un incidente frontale con un’altra automobile. Krystil Kincaid, 29enne originaria di San Jacinto, in California, era sposata con il marito Zach Kincaid dal quale aveva avuto tre figli e, come detto, era in attesa del quarto. La sventurata era alla guida di un furgoncino Chrysler a Hemet, in California, domenica sera, quando la Bmw di Marcos Forestal – campione mondiale in carica dei Super Bantamweight della World Boxing Federation – è improvvisamente uscita dalla propria corsia, invadendo la direzione di marcia opposta e centrando in pieno il veicolo della donna, che in quel momento stava parlando in viva voce col marito.

L’ultimo ricordo che Zach avrà della moglie è il suo urlo disperato al telefono prima di essere travolta dall’auto guidata dal pugile cubano. “Ho sentito la collisione, ho sentito tutto. Ho sentito il silenzio, ho sentito le persone che cercavano di tirarla fuori, ho sentito che c’era un incendio”. Racconta ancora sotto choc il marito di Krystina che non si dà pace per la tragedia che sta affrontando. “La mia vita è stata piena di avversità, ma oggi provo la cosa più difficile che mi sia mai capitata”, ha scritto Zach Kincaid su Facebook. “Ho detto alle mie figlie e ai miei figli che un uomo ubriaco ha ucciso la loro mamma. Il dolore e la rabbia che sento dentro la mia anima sono incommensurabili, il mio cuore è spezzato. Fino a quando non incontreremo di nuovo Raven”.

Nel violento impatto il furgoncino di Krystil si è incendiato, mentre l’abitacolo si è accartocciato, bloccando le gambe della donna sotto il cruscotto e complicando l’intervento dei vigili del fuoco: la 29enne è stata portata d’urgenza in elicottero in ospedale. Purtroppo non ci è mai arrivata: è deceduta insieme al piccolo che aveva in grembo durante il volo.

Ma la parte più scioccante e inquietante di questo dramma è quando accaduto dopo l’incendio provocato da Forestal: il 28enne, uscito dalla sua auto illeso, secondo i media locali si è messo addirittura a girare un video in diretta sui social network: “Ragazzi, mi è apparsa una macchina davanti e guardate cos’è successo alla mia Bmw”, avrebbe detto durante il live, anziché prestare soccorso a Krystil. Non solo: in tribunale si è addirittura dichiarato non colpevole del reato di omicidio colposo, contestatogli con l’aggravante della guida in stato di ebbrezza e dell’eccesso di velocità. Ora è nel carcere della contea di Riverside, con una cauzione di 75mila dollari.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/