Può essere l’idea di una stagione nuova


“Io non sono tra i candidati, penso che Zingaretti sia un ottimo candidato, puo’ anche essere l’idea di una stagione nuova”. È il chiaro endorsement fatto da Paolo Gentiloni a ‘Che tempo che fa’ su Raiuno, rispondendo ad una domanda sul prossimo congresso del Pd. Riguardo a Marco Minniti ha affermato: “vedremo se si candiderà, ma lo difenderò sempre: le cose che abbiamo fatto insieme le rivendico”.

L’ex presidente del Consiglio, a proposito del governo giallo-verde ha detto: “Non credo che le contraddizioni tra Lega e M5S esploderanno a breve”. Secondo Gentiloni, nel caso questo avvenisse, si andrebbe “alle elezioni”.

“Sulla solidità del governo – ha sottolineato – vedo una grande precarietà economica: la manovra si puo’ ancora correggere. Ci sono ancora due o tre giorni di tempo e con Bruxelles si negozia. Ma se tu stai in Europa e dici che non ti interessa la violazione delle regole, non ti arriva la bacchettata di Bruxelles ma dei mercati”. 

Riguardo agli attacchi fatti oggi al governo Lega-M5S da Silvio Berlusconi, l’ex premier dem si è espresso così: “È sbagliato seguire i populisti, è un pericolo soprattutto sul piano economico. Oggi ho sentito le parole di Berlusconi e mi vedo d’accordo con lui”. Secondo il leader azzurro “siamo dentro una democrazia che possiamo tranquillamente definire illiberale. Sono molto preoccupato, anche il Pd ha capito che siamo di fronte a un governo pericoloso”.

Sulla sconfitta del Pd alla scorsa tornata elettorale ha detto: “Siamo stati travolti da un coktail di illusioni, chi ha coltivato quelle illusioni e ha coltivato odio rischia di raccogliere quello che ha seminato in termini di odio e malcontento verso la democrazia. Salvini fa propaganda sulla pelle della povera gente che attraversa il mare. Questo non lo abbiamo fatto e non lo faremo mai”.

Secondo Gentiloni non c’erano “le condizioni per fare un accordo con i Cinque Stelle. Avremmo rischiato di restare al governo in una posizione subordinata e questo sarebbe stato un errore. Io comunque non avrei avuto paura del confronto, di dire sediamoci attorno ad un tavolo. Ma l’accordo non era possibile”. 


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/