quante panchine traballanti in Serie A e Serie B


Julio Velazquez e Giampiero Ventura. LaPresse-Ansa

Julio Velazquez e Giampiero Ventura. LaPresse-Ansa

Un terremoto di panchine è quello che si sta verificando tra Serie A e Serie B: Ventura, Velazquez, Juric e Grosso sembrano avere il destino segnato. Gli avvii (o i subentri) poco redditizi in termini di punti potrebbero condannare gli allenatori di Chievo, Udinese, Genoa e Verona.

Chi rischia in serie a
Giampiero Ventura, dopo appena 4 partite alla guida del Chievo, ieri si è dimesso. Una scelta non condivisa dalla società, che ha “congelato” l’addio dell’ex c.t. azzurro. La sua non è l’unica panchina che potrebbe saltare dopo la 12ª giornata di A: la sconfitta contro l’Empoli (con Iachini all’esordio dopo il benservito ad Andreazzoli) potrebbe costare caro a Julio Velazquez. L’allenatore spagnolo dell’Udinese è a un passo dall’esonero. Uno dei principali candidati a sostituirlo è Davide Nicola, in corsa anche per la panchina del Genoa. I rossoblù sono, infatti, poco convinti del rendimento di Ivan Juric, la cui fiducia è a tempo determinato. E pensare che lo stesso Juric era arrivato per migliorare il (peraltro più che discreto) rendimento del Grifone con Ballardini in panchina.


grosso al capolinea
Dopo Mandorlini, esonerato dalla Cremonese, potrebbe essere Grosso ad essere sollevato dall’incarico in Serie B. L’allenatore del Verona è appeso a un filo e la pesante sconfitta subita a Brescia (4-2) rischia di costringere la società a optare per un cambio alla guida tecnica.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it