Radu, Bastoni, Karamoh e… i nerazzurri crescono da lontano


Radu, Bastoni e Karamoh

Radu, Bastoni e Karamoh

Il giovane Steven Zhang a 15 anni stato spedito in America a studiare e fare esperienza. Poi tornato alla casa base, e da qui inviato a fare il presidente dell’Inter. Dalla notte dei tempi le grandi squadre mandano i propri giovani in provincia a farsi le ossa, con la speranza di ritrovarne qualcuno pronto per il grande palcoscenico. L’Inter di Zhang, in questo senso, ha portato il concetto all’estremo: i giovani in estate hanno contribuito (pi che contribuito) a raggiungere quota 45 milioni di plusvalenze. Altri, sono stati inviati in prestito, alla vecchia maniera, o ceduti con l’asterisco (recompra). Risultato: in rosa non c’ nemmeno un prodotto del settore giovanile. Il dato cozza con i due titoli consecutivi della Primavera, e riduce i numeri della rosa stessa, sia in Champions che in Italia. L’anno prossimo, quando cadranno i limiti del Financial Fair Play, l’Inter vuole mettersi alle spalle anche questa “strettoia”. Quei ragazzi mandati fra Bordeaux e Frosinone li avrebbero tenuti d’occhio lo stesso, ma c’ anche questo motivo in pi.

Andrea Pinamonti. LaPresse

Andrea Pinamonti. LaPresse

prima puntaGli interisti in “stage” sono pi di una squadra, ma almeno una mezza dozzina hanno legittime speranze di tornare a Milano per guadagnarsi una maglia. Alcuni di loro, poi, fanno di tutto per farsi notare: senza arrivare ai picchi di Federico Dimarco e del suo senso scenico (sinistro alla Roberto Carlos a San Siro per l’1-0 del Parma), anche Andrea Pinamonti ha cominciato a segnare qualche settimana prima di incrociare i nerazzurri (sabato prossimo) con il suo Frosinone. Alla 10 giornata sono bastati 7’ per il primo gol in A, alla 12 in 32’ ha fermato la Fiorentina, nella sosta si tenuto “caldo” andando a segno con l’Under 20. Ad Appiano, oltre a ripassarlo (debutto in prima squadra datato dicembre 2016, Europa League) in ottica sfida diretta, lo monitorano per il futuro: certo, nel ruolo “prima punta” Spalletti piuttosto coperto, con Icardi e Lautaro. Il classe 1999 potrebbe diventare pi facilmente pedina di scambio. A volte si tratta di trovarsi al posto giusto nel momento giusto. La cosa a maggior ragione vale con i portieri, dove i posti sono limitati e le gerarchie stabili. Andrei Radu potrebbe essere finito in una congiuntura positiva. Al Genoa si preso il posto di “prepotenza” alla 6, in estate pu diventare il profilo giusto come vice-Handanovic: rinnovamento e occupazione della casella “prodotti del vivaio”. Il romeno dopo un anno in B all’Avellino costato 8 milioni al Genoa, ma Ausilio e Gardini si sono garantiti il diritto alla “recompra” nei prossimi due anni.


InvestimentiIl portiere l’unico per cui bisogner metter mano al portafoglio: i due del Parma, ad esempio, sono prestiti secchi. Dimarco, gol ingrato a parte, si stava ritagliando uno spazio da titolare da terzino sinistro. Asamoah oggi d sufficienti sicurezze, ma soprattutto in caso di partenza estiva di Dalbert non impossibile pensarlo come rimpiazzo in fascia. Certo, dovr riprendersi dopo l’intervento agli adduttori e poi sfruttare ogni occasione in gallobl. Il compagno Alessandro Bastoni sta facendo proprio cos: la sua prima gara da titolare arrivata nella scorsa giornata. Prestazione subito di altissimo livello, a conferma di tutte le relazioni degli scout del passato e della stima dei suoi vari allenatori (Di Biagio in primis). La valutazione del centrale (31 milioni a bilancio) “gonfiata” da esigenze contabili, ma comunque la conferma di un investimento a lungo termine: l’Inter conta di ammortizzare la cifra in una carriera lunga. E potrebbe partire gi dal prossimo ritiro. Bastoni mancino e sa impostare da dietro: due doti che servono a Spalletti. A fine giugno torner alla base anche Karamoh, mandato a Bordeaux a fine agosto vista l’abbondanza di esterni e le numerose richieste. In una squadra che naviga a met classifica in Ligue 1, ma che gioca anche l’Europa League, Yann sta trovando continuit, oltre a regalare materiale per gli estimatori su Youtube: due gol, uno bellissimo. Sul suo ritorno ad Appiano peseranno eventuali offerte dall’estero. Anche per i belgi Emmers e Vanheusden, ex stelle Primavera, in prestito a Cremonese e Standard Liegi, si segnalano progressi: probabile che l’anno prossimo vengano ancora girati, a un livello superiore.

Dimarco festeggia a San Siro il gol contro l'Inter. Ansa

Dimarco festeggia a San Siro il gol contro l’Inter. Ansa

GabigolPoi c’ uno che in prestito ha segnato 16 gol, e che arriver a Milano gi a gennaio: il ritorno al Santos di Gabigol stato un successo. Torna, ma non si ferma. Il progetto della societ quello di fargli fare un’altra esperienza, stavolta in Europa, per completare il recupero di un capitale che sembrava dissolto dopo 18 mesi fra Inter e Benfica. Anche la cessione a titolo definitivo un’opzione considerata, ma per evitare minusvalenze servirebbero oltre 20 milioni. Cifra fuori mercato in Brasile, e in Europa difficile trovare tali “estimatori”. Pi duro ancora vederlo di nuovo con la maglia nerazzurra. Per ha solo 22 anni, e in fondo si diceva lo stesso anche di Joao Mario.


Link ufficiale: gazzetta.it