Ragazza violentata nel bagno del centro commerciale, a processo un giovane militare


Avrebbe seguito la ragazza nel bagno del centro commerciale, poi l’avrebbe aggredita sessualmente, palpeggiandola a più riprese prima di spingerla in un box dei bagni per abusare di lei. È questa la pesantissima accusa a cui deve rispondere ora un giovane militare dell’Esercito, indagato dalla Procura di Macerata per violenza sessuale e lesioni. Come racconta il Messaggero, i fatti contestati al militare risalgono al novembre dell’anno scorso quando dopo la violenza la donna riuscì infine a sfuggire alle grinfie del suo stupratore e allertare i soccorsi di un centro commerciale di Civitanova Marche, in provincia di Macerata. Le successive indagini dei caratteri si erano poi concentrate subito sul  militare, un ventinovenne residente in Trentino Alto Adige che all’epoca dei fatti si trovava in vacanza nelle Marche

L’inchiesta, ora giunta a conclusione, ha spinto infine il sostituto procuratore di Macerata Stefania Ciccioli, che ha coordinato le indagini, a chiedere il giudizio per il militare dell’Esercito. Stando a quanto emerso nel corso dell’attività investigativa, l’uomo avrebbe adocchiato nei bagni della struttura di vendita la vittima, una dipendente del centro commerciale, e si sarebbe scagliato su di lei, palpeggiandola sul seno e strofinandosi sul suo corpo.  Poi avrebbe bloccato al malcapitata e spintonandola in uno dei box della toilette.  La vittima aveva cercato con tutte le sue forze di divincolarsi e dopo essere stata presa a pugni era riuscita a fuggire.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/