ragazzine di 16 anni, poco vestite 


Non le chiamano raccattapalle ma “ball girls” e in queste ore sui social è polemica sul loro utilizzo a bordo campo nella prima casalinga del nuovo Vicenza Calcio del patron di Diesel Renzo Rosso. Spalle alle tribune, le ragazzine dell’Athena Volley, società pallavolistica vicentina, anche questa di proprietà di Rosso, sono state scelte per rimpiazzare i tradizionali allievi della primavera. Una scelta che ha fatto molto discutere, e che sta continuando ad accendere polemiche. (La Gazzetta dello Sport)

Vestite in short e canottiera verde targata Diesel, le polemiche sono nate dal loro vestito piuttosto succinto. Forse troppo per delle ragazzine minorenni. La società ha provato a spiegare in queste ore che la novità è stata introdotta per unire i vari sport della provincia, sottolineando che i vestiti delle ragazze cambieranno in base alle stagioni (Foxsports.it)

Del risultato della partita si parla poco (è la serie C e il Vicenza ha pareggiato a reti inviolate con la Giana Erminio), ma delle ragazzine si parla tantissimo. Anche perché i commenti sui social vanno dallo scandalizzato a quelli che ne apprezzano apertamente la seminudità, dimenticando la giovane età delle ragazzine.

Intanto la polemica si sposta sul campo politico. Il consigliere d’opposizione Sandro Pupillo, eletto con una lista civica, rilancia il post di un concittadino che aveva scritto: 

“l’immagine della donna promossa a Vicenza, anno Domini 2018.

si parla tanto di femminicidio, di sessismo, di lotte e battaglie per le pari opportunità.
si parla tanto del ruolo della donna nella società occidentale e cattolica, come modello positivo da contrapporre alle altre società del sud del mondo.
si parla tanto, troppo, e forse inutilmente, se poi il risultato è questo:

minorenni col culo fuori piazzate sotto una curva di tifosi, e più in generale all’interno di tutto lo stadio, luoghi certamente non famosi per il rispetto, l’educazione e l’amore per il prossimo.

VERGOGNA TOTALE per chi ha solo pensato una schifezza simile.

(foto che gira in rete, e che spiega alla perfezione, senza dover nulla aggiungere, lo schifo della cosa)”




LINK UFFICIALE: https://www.agi.it/cronaca/rss