Razzismo in Italia: l’ONU manderà una squadra ad indagare. Salvini replica: “non accettiamo lezioni”


“Abbiamo intenzione di inviare personale in Italia per valutare il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo”

AggiornamentoSalvini ha replicato all’iniziativa promossa da Michelle Bachelet, nuovo Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, che ha annunciato di voler inviare del personale dell’ONU in Italia per “valutare il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, persone di discendenza africana e Rom“.

Il Ministro dell’Interno ha attaccato l’organizzazione internazionale, definendola “inutilmente costosa” e sostenendo che in Italia non ci sarebbe alcuna emergenza razzismo: “L’Italia negli ultimi anni ha accolto 700mila immigrati, molti dei quali clandestini, e non ha mai ricevuto collaborazione dagli altri paesi europei. Quindi non accettiamo lezioni da nessuno, tantomeno dall’Onu che si conferma prevenuta, inutilmente costosa e disinformata: le forze dell’ordine smentiscono ci sia un allarme razzismo“. E infine ha aggiunto: “Prima di fare verifiche sull’Italia, l’Onu indaghi sui propri stati membri che ignorano diritti elementari come la libertà e la parità tra uomo e donna

Razzismo e violenza: l’ONU invia una squadra in Italia

Gli episodi di razzismo in Italia dominano le prime pagine dei quotidiani e lo fanno sempre più spesso. Il governo di Giuseppe Conte tende a sminuire il tutto, pur davanti all’evidenza dei fatti, e non sta facendo nulla per intervenire e arginare il problema.

Se ne sono accorti all’ONU e oggi l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani ha annunciato di voler approfondire quanto sta accadendo.

Il Governo italiano ha negato l’ingresso di navi di soccorso delle Ong. Questo tipo di atteggiamento politico e di altri sviluppi recenti hanno conseguenze devastanti per molte persone già vulnerabili. Anche se il numero dei migranti che attraversano il Mediterraneo è diminuito, il tasso di mortalità per coloro che compiono la traversata è risultato nei primi sei mesi dell’anno ancora più elevato rispetto al passato.

L’ex Presidente del Cile Michelle Bachelet, alla guida dell’agenzia dell’ONU da appena dieci giorni, ha anticipato stamattina, in apertura dei lavori del Consiglio Onu per i diritti umani, che sarà inviata in Italia una squadra incaricata proprio di valutare la situazione. Questo non vale soltanto per il nostro Paese, ma anche per l’Austria per motivi simili.

Abbiamo intenzione di inviare personale in Italia per valutare il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, persone di discendenza africana e Rom.

La squadra avrà il compito di indagare su quanto sta accadendo, fare tutte le valutazioni del caso e riferire all’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani, che deciderà poi come comportarsi nei confronti dell’Italia e dell’Austria.




Link ufficiale: http://www.blogo.it/rss