Rissa a bordo, aereo costretto a rientrare in aeroporto


Prima si è chiuso nella toilette dell’aereo subito dopo il decollo, rimanendoci per oltre un’ora. Poi, quando ha deciso di uscire dalla toilette ha iniziato a inveire contro gli altri passeggeri. È accaduto a bordo di un volo della compagnia australiana Qantas, decollato da Perth e diretto a Londra. Un uomo di 32 anni ha quasi scatenato una rissa sul velivolo, costringendo il pilota a fare una repentina e non programmata inversione di rotta e tornare allo scalo di partenza.

“I membri dell’equipaggio, con l’aiuto di alcuni passeggeri, sono riusciti a calmarlo e a farlo tornare al suo posto”, hanno riferito alcuni testimoni. “Sembrava davvero nervoso e agitato”. Poco dopo è arrivato l’annuncio del pilota: “Siamo molto dispiaciuti per l’interruzione del volo, ma dobbiamo girare l’aereo e tornare a Perth”. Dopo due ore dal decollo, l’aereo della Qantas è così rientrato in Australia. L’uomo è stato subito arrestato e portato via dalla polizia”. Non solo: in un tweet la compagnia ha fatto anche sapere che l’uomo che ha causato l’atterraggio non programmato dovrà molto probabilmente pagare un risarcimento danni da 60mila dollari.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/