ritardi di un’ora, quattro treni cancellati


Ancora disagi per i viaggiatori sui treni italiani. Dopo che nel pomeriggio di ieri un guasto alla linea elettrica sull’alta velocità Roma-Firenze ha provocato il caos con passeggeri sul piede di guerra e convogli in ritardo fino a 4 ore, non era ancora arrivata l’alba di oggi 8 ottobre quando si sono registrati i primi problemi. Chi prendere un treno da Torino deve considerare che i problemi elettrici all’alimentazione della linea ferroviaria stanno provocando difficoltà e ritardi, a Porta Nuova e a Porta Susa. Ancora ignote le ragioni del guasto, i tecnici di Rfi sono al lavoro per risolvere il problema, ma palesi sono le conseguenze negative sulla circolazione dei treni, alcuni dei quali hanno registrato ritardi superiori all’ora, con 4 regionali cancellati e altri che hanno viaggiato con un percorso forzatamente limitato. I tecnici di Trenitalia hanno riparato le apparecchiature e verso le 9 la circolazione ha potuto riprendere, anche se a singhiozzo.

Il treno coinvolto nel guasto della linea elettrica sull’Alta velocità Roma-Firenze, rimasto fermo diverse ore a Settebagni, è ripartito solo in serata. Su tutta la direttrice dell’Alta velocità si sono registrati ritardi medi compresi tra 120 e 130 minuti con punte massime fino a 180 minuti, comunica Rfi ma diversi passeggeri segnalano ritardi ben oltre le 3 ore. “Siamo partiti da Roma intorno alle 15:40 e dovevamo arrivare a Firenze alle 16:51 ma siamo fermi da ore – ha spiegato il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi interpellato al telefono intorno alle 20 – tra le stazioni di Tiburtina e Settebagni. Siamo partiti che c’era il sole e ora è già buio e la situazione non sembra risolversi. Hanno aperto le porte e un paio di persone sono anche uscite e si sono incamminate nelle campagne”.

Il governatore ha spiegato che “sembra che sia un problema alla linea ma dopo che sono passate tutte queste ore mi pare ci sia una certa improvvisazione nel tentare di risolvere la situazione. Voci dicono che abbiano anche tentato di rimorchiare il convoglio con un locomotore diesel ma questo è un treno doppio e se anche hanno provato questo tentativo non è andato a buon fine. Ora sembra che abbiano inviato da Roma un treno per fare il trasbordo. Se questa deve essere la soluzione tanto valeva farla subito. Non mi pare una dimostrazione di efficienza“.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/