rivalit, ruoli, pubblico e mercato. S, ancora il derby d’Italia


Allegri e Spalletti prima di Inter-Juve di un anno fa. Getty

Allegri e Spalletti prima di Inter-Juve di un anno fa. Getty

Il derby d’Italia ha un basso profilo in cui non si riconosce, perch Inter-Juve stata tutto e di tutto per il calcio italiano. Potere: gli Agnelli contro i Moratti. Ironia: le battute dell’Avvocato e di Peppino Prisco, altro uomo di legge. Polemiche: Ronaldo-Iuliano, il 5 maggio, Calciopoli. Qualche trasferimento nobile: Ibra, Cannavaro, lo scambio Anastasi-Boninsegna. Questo Inter-Juve di fine stagione, con lo scudetto gi assegnato, molto meno atteso di altri derby d’Italia, eppure ha qualche motivo di interesse. In qualcosa, Inter-Juve ancora Inter-Juve.

1. La rivalit
Molti tifosi juventini, sadici il giusto, hanno pochi dubbi sul desiderio per la serata: battere l’Inter e costringerla a una affannosa volata con cugini rossoneri, atalantini in rimonta, ambiziose romane, addirittura vicini di casa granata. Il dualismo, quello non cambia.


2. Gli attaccanti
Inter-Juve stata impressionante per abbondanza di fenomeni offensivi. Da Meazza a Ibra, da Ronaldo a Charles, ha visto 9 da 9.000 carati. Questo umile 2019, con avversarie separate da 26 punti, all’altezza del nobile passato. Cristiano Ronaldo potrebbe anche essere il giocatore pi forte mai visto in un derby d’Italia e l’Inter risponde con Icardi, che scarso non . Lautaro, Bernardeschi e Kean completano il quadretto aggiungendo giovent.

3. I centrali
Se cercate un duello ad alto livello europeo, per, restate a centro area con i centrali marcatori, i difensori puri. Giorgio Chiellini nei top 5 al mondo e Milan Skriniar raccoglie consensi diffusi: piace a tanti, anche al massimo livello. Diciamo due dei primi 10 marcatori al mondo? Diciamolo.

4. Il pubblico
San Siro sar uno spettacolo: una citt chiusa dentro uno stadio, coreografia da grande partita e rumore da serata speciale. Gli interisti hanno ancora negli occhi la rimonta della Juve di un anno fa nella partita scudetto e stamattina probabilmente si sono svegliati con propositi di rivincita. La festa pi bella del sabato sera in piazzale Angelo Moratti.

5. Il mercato
Fuori contesto, ma mai fuori contesto per gli italiani, il calciomercato. I ragionamenti sui trasferimenti accompagnano questo Inter-Juve programmato a due passi dall’inizio delle trattative. Marotta contro Paratici promette di riportare d’attualit grandi sfide di mercato del passato, l’Inter non (ancora?) all’altezza della Juve per qualcosa si muove. I ragionamenti sullo scambio Icardi-Dybala, o Icardi-Higuain, sono un tema di queste settimane. Il duello per Chiesa, Zaniolo, Tonali e altri giocatori italiani, anche. Sicuro: Inter-Juve non finir al 90’ (pi recupero).

I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Luca Bianchin 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it