Rivoluzione Milan: Leo verso le dimissioni, Gazidis pensa a Campos – La Gazzetta dello Sport


Il direttore tecnico sfiduciato pensa a rimettere il suo mandato. Il club punta a un progetto giovane da affidare al d.s. del Lille

GATTUSO E MALDINI

—  

La concentrazione del club deve essere unicamente indirizzata sulla prossima partita contro la Spal. E’ una partita che può valere la stagione, una serata da cui dipenderà il futuro ed è quindi ovvio che dalla società cerchino di spostare tutta l’attenzione sull’ultimo incontro di campionato: così da via Aldo Rossi filtra che tra il direttore tecnico Leonardo e l’a.d Gazidis ci sia armonia e unità d’intenti. L’obiettivo comune sono i tre punti a Ferrara ma il clima interno resta teso. La volontà di dimettersi di Leonardo resiste: il brasiliano ha capito la sfiducia della proprietà nei suoi riguardi e sta riflettendo se essere lui il primo a fare un passo indietro. Il suo raggio d’azione sarebbe sempre più limitato da quello del nuovo a.d., in modo tale da rendere incompatibili le due figure. Il malessere è oggettivo, proprio nelle ultime ore il d.t. avrebbe approfondito le proprie valutazioni. Leonardo è sotto contratto con il Milan ma non esiterebbe a rimettere il suo accordo nelle mani del club. Il futuro sembra dunque ormai scritto: il progetto del Milan sarà puntato sui giovani talenti da crescere in rossonero, servirebbe dunque un direttore-talent scout come Luis Campos, d.s. del Lille, società controllata da Elliott, che resta una valida ipotesi. Il cambiamento di rotta sarebbe in questo caso evidente e vanno prima definiti i ruoli dirigenziali per poi passare a riempire le altre caselle. Anche significative come quella dell’allenatore, su cui ovviamente inciderà anche il piazzamento finale della squadra. Il futuro di Maldini non è invece necessariamente legato ai risultati sportivi o al destino di Leonardo: Paolo ha buone chance di restare, con un ruolo operativo e di rappresentanza.


Link ufficiale: gazzetta.it