“Roma e Real malate. Sento la fiducia della societ”


Eusebio Di Francesco, 49 anni. LaPresse

Eusebio Di Francesco, 49 anni. LaPresse

La sconfitta con l’Udinese? “Ha dato fastidio”. Poche e semplici parole, che per nascondono enorme voglia di rivalsa. Di Francesco presenta la gara con il Real e con gli occhi ripercorre ancora la sconfitta con i bianconeri: “Analizzando i numeri sembrava un’altra partita, ma vanno curati tutti gli aspetti. Quello che mancato la determinazione, quel qualcosa che non si compra al supermercato. quella voglia di vincere partite con maggiore cattiveria”. Sulla gara: Pellegrini alla fine non ci sar, buone notizie invece per Olsen e Manolas. “Faranno gli ultimi test oggi ma potrebbero essere della partita”, la speranza di Di Fra. Una gara, quella contro i madrileni, che gi decisiva: “Ho sempre sentito dalla societ una grande fiducia, normale che sia importante. Dobbiamo provare a far bene nel girone”. Il prossimo obiettivo? Di Francesco non ha dubbi: “Trovare continuit. Tra le tante cose che dico… questa torna, no?”.

kolarov
Al fianco di Di Francesco, presente anche il terzino Kolarov. “Il mister ha preparato bene la partita, la Roma a Madrid non astata all’altezza di quella che gioca in Champions – le sue parole -. Siamo in casa, dobbiamo partire forti e cercare di metterli in difficolt”. Sulla voglia di vincere: “Non mai mancata, si possono perdere le partite. Siamo consapevoli che non stiamo attraversando un periodo ottimo, mi piacciono queste partite e questi momenti. Qui escono gli uomini. Noi li abbiamo”. Il serbo risponde inoltre anche alle contestazioni dei tifosi: “Possono parlare allo stadio, ma di calcio non capiscono. Anche a me piace il tennis, sono pure cresciuto con il basket, ma le scelte dei professionisti non posso contestarle”.


A BREVE IL SERVIZIO COMPLETO

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it