Romagnoli, altri segnali al Milan: “Ci vediamo a luglio” – La Gazzetta dello Sport


Il capitano rossonero ha pubblicato un post sui social: “Ripartiamo da questi 68 punti per migliorarci l’anno prossimo”

Due indizi non fanno una prova ma ci si avvicinano, specialmente se a fornirli è il diretto interessato. Nel giro di una settimana Alessio Romagnoli ha ribadito il concetto un paio di volte: vuole restare al Milan perché “sono il capitano, ho un contratto lungo e mi trovo bene qui”, come ha detto al Premio Gentleman e poi domenica sera a Ferrara, nel post partita del 3-2 alla Spal.

Il day after della Champions mancata per un punto, il difensore rossonero ha rimarcato la sua volontà di proseguire con la squadra che lo acquistò nel 2015-16, affidando i suoi pensieri a un post sui profili social: “Rimane l’amaro in bocca per un finale che poteva essere diverso – ha scritto Romagnoli –. Ogni stagione, ogni partita ti insegna qualcosa. Ripartiamo da questi 68 punti e da questo quinto posto per migliorarci il prossimo anno. Grazie a tutti i tifosi che quest’anno hanno riempito San Siro e si sono fatti sentire in massa in trasferta. Ora due partite in Nazionale per chiudere al meglio la stagione… ci vediamo a luglio AC Milan”.

PALLA AL MILAN

—  

Le intenzioni di Romagnoli, insomma, sono più che chiare. Ora la palla passa al Milan e alla dirigenza: se le esigenze di bilancio dovessero prevedere il sacrificio di un big, il 24enne di Anzio sarebbe tra gli indiziati, visto che è uno dei rossoneri con più mercato. Come ha spiegato lo stesso Romagnoli, però, queste “sono cose da chiedere alla società”.


Link ufficiale: gazzetta.it