sabato e domenica con sole e caldo


Licola, una spiaggia deserta dopo i sequestri

Equinozio d’autunno e arrivo del maltempo. Gli esperti meteo non hanno dubbi: l’estate sta ormai finendo e l’autunno arriverà con una perturbazione che colpirà gran parte del Paese. In particolare, spiegano gli esperti del sito ilmeteo.it, questo weekend darà l’inevitabile avvio alla nuova fresca stagione, anche se non in tutta Italia. Analizzando nel dettaglio le previsioni meteo per le prossime ore, oggi sabato 22 settembre avremo una prevalenza di tempo stabile, con tanto sole su buona parte del Paese. Il caldo sarà ancora molto intenso, si attendono infatti valori vicini ai 30 gradi soprattutto in Romagna, Marche, Puglia e Lazio. Per la giornata di domani, domenica 23 settembre, gli esperti meteo non escludono la possibilità di qualche rovescio sulle zone interne tra Romagna, Marche e Abruzzo, in locale sconfinamento fin sulle coste. Sul resto dell’Italia, invece, ancora tanto sole. Farà ancora caldo al Centro e al Sud, dove localmente si potrebbero toccare anche i 32 gradi sulla Puglia.

Dalla settimana prossima cambia tutto – Ma poi ecco che la svolta si concretizzerà. Da lunedì, quando la Bora comincerà a fare irruzione a partire dal Nord-Est, nei giorni successivi si intensificherà ulteriormente soffiando fino a 100 km/h e temporali con grandine dalla Romagna si estenderanno alle regioni adriatiche e, dopo aver scavalcato gli Appennini, raggiungeranno anche il Lazio, la Sardegna e la Sicilia. Il maltempo sarà accompagnato da un crollo termico di 12-15 gradi con valori massimi che faranno fatica a salire sopra i 20 gradi di giorno, mentre quelli notturni scenderanno improvvisamente sotto i 10 sulle pianure del Centro-Nord. Inoltre da giovedì – spiega Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito ilmeteo.it – l’aria fredda polare che avrà dilagato su tutta Italia formerà un vortice ciclonico sulle regioni meridionali che poi sarà responsabile di un’intensa fase di maltempo con nubifragi e temporali dalle regioni adriatiche a tutto il Sud, pure con il ritorno della neve sugli Appennini sopra i 1.200 metri.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/