saldo negativo di 19,2 milioni



Dopo tre esercizi di fila in utile, si chiuso in perdita il bilancio della Juventus relativo alla scorsa stagione, approvato oggi dal consiglio d’amministrazione presieduto da Andrea Agnelli: -19,2 milioni il risultato netto del 2017-18. Ci dovuto alla diminuzione dei premi Uefa, considerato che l’anno prima i bianconeri erano arrivati in finale di Champions, e delle plusvalenze, con l’estate 2016 caratterizzata dalla cessione-record di Pogba. Allo stesso tempo, per effetto del rafforzamento della rosa, sono continuati ad aumentare gli ammortamenti.

SOPRA i 400
I ricavi, al netto delle plusvalenze, si sono posizionati per il secondo anno di fila sopra il tetto dei 400 milioni: esattamente 411, contro i 422 del 2016-17. Positive le performance del comparto commerciale: compreso il merchandising, gestito in casa dalla Juventus, la crescita di circa 20 milioni rispetto all’anno precedente. La perdita del bilancio 2017-18 verr coperte dalle riserve, con conseguente riduzione del patrimonio netto da 93,8 a 72 milioni. L’assemblea degli azionisti stata convocata per il 25 ottobre all’Allianz Stadium.


 Marco Iaria 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it