Samp e il dribbling di Vialli. Club nel mirino del fondo Usa


Massimo Ferrero, 67 anni, patron della Sampdoria. Ansa

Massimo Ferrero, 67 anni, patron della Sampdoria. Ansa

Il dribbling di Gianluca Vialli vale pi di mille parole. Ieri, a margine del premio Gazzetta “Il bello del calcio”, all’ex bomber stato chiesto se fosse lui l’intermediario del fondo americano York, interessato ad acquistare la Sampdoria. E lui ha risposto cos: “Di questo non dico nulla, n s n no, perch ogni affermazione potrebbe essere usata contro di me. Ho sentito e letto molte cose su questa storia, a volte mi sembra la trama di un film e scopro dettagli che non conoscevo nemmeno io, ma fa parte del lavoro dei giornalisti. Credo che il presidente Ferrero e il suo entourage stiano facendo un grande lavoro e che quando decider di vendere lo far lui. Io ho le mie cose a cui pensare “.

GIOIELLO
Ecco, in questa vicenda conta molto, e soprattutto, la volont di Massimo Ferrero di cedere il club che rilev a costo zero dalla famiglia Garrone nel giugno 2014. Una gestione improntata all’autofinanziamento e alla valorizzazione del parco calciatori che, a suon di ricche rivendite, ha trasformato la Sampdoria in un gioiellino particolarmente appetibile. Il club blucerchiato pu vantare gli ultimi tre bilanci di fila in utile e ha sostenuto 16 milioni di investimenti in infrastrutture per migliorare il centro sportivo di Bogliasco. Ferrero, finora, ha sempre smentito di voler vendere. A meno di offerte irrinunciabili… Il fondo York, dotato di un patrimonio di 20,5 miliardi di dollari, prover a stringere i tempi sull’operazione blucerchiata, ma l’ultima parola spetter al produttore cinematografico.


TEAM MANAGER
Dal canto suo, Vialli dovr dare nei prossimi giorni una risposta al presidente federale Gravina che gli ha offerto il ritorno in Nazionale, con il ruolo di team manager, per ricomporre la coppia storica col c.t. Mancini. Riflessioni che inevitabilmente si intrecciano con quanto avviene a Genova.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it