Sampdoria, Giampaolo e la nuova missione tra k.o. e addio di Sabatini


Fabio Quagliarella, 36 anni. LAPRESSE

Fabio Quagliarella, 36 anni. LAPRESSE

Il premio ricevuto da Omar Colley come miglior atleta gambiano dell’anno fra quanti giocano all’estero (e mostrato con orgoglio dal difensore su Instagram) conferma la validit delle scelte di mercato dei blucerchiati e deve dare la forza alla Samp di non dilapidare, nelle cinque giornate che restano da disputare, quanto di buono ha creato sin qui, sia sul piano dei risultati (Quagliarella resta sempre in corsa per il titolo di capocannoniere, il settimo posto dista cinque punti) e della valorizzazione dei giocatori.

questione di stimoli
Al di l dell’eco negativa legata al traumatico addio di Sabatini, i cui problemi di salute non gli avevano comunque permesso di dare un apporto concreto al mercato blucerchiato, Giampaolo – persa l’occasione di fare il salto di qualit a Bologna – dovr trovare ora le motivazioni per il suo gruppo affinch dia un senso a questo finale di stagione, almeno per migliorare i 54 punti e il decimo posto della passata stagione. La Samp ora in ritardo di tre punti rispetto alla 33a giornata dell’anno scorso, ma non ha un calendario impossibile da affrontare. E con un altro vantaggio psicologico, riconosciuto dallo stesso allenatore: tutta l’attenzione fuori dal campo da tempo sulla vicenda del possibile passaggio di quote a livello societario, e ci ha permesso ai giocatori di mantenere la testa libera dalle voci di mercato.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Filippo Grimaldi 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it