Scomparsa di Marianna Cendron, caso archiviato


Verrà chiuso definitivamente il fascicolo di inchiesta per sequestro di persona sulla scomparsa di Marianna Cendron, la diciottenne di Paese (Treviso) della quale si erano perse le tracce nel febbraio 2013. Stavolta l’istanza di opposizione avanzata dai legali dei genitori e del fratello di Marianna, che avevano chiesto accertamenti su due persone vicine alla ragazza, non ha scongiurato l’archiviazione. Marianna, nata in Bulgaria e adottata insieme al fratellino, dopo un’infanzia difficile in un orfanotrofio lager, da genitori italiani, aveva lasciato la famiglia a 18 anni trovando ospitalità in casa di un vicino 45enne. Proprio sull’uomo – che ha ammesso di aver avuto rapporti sessuali con la ragazza – e sul fidanzato 17enne di Marianna si sono concentrate inizialmente le attenzioni degli inquirenti, ma gli accertamenti non hanno dato riscontri.

Marianna Cendron era stata vista l’ultima volta la sera del 27 febbraio di cinque anni fa, al Golf Club dove lavorava come aiuto chef. La ragazza aveva lasciato il ristorante per andare a un appuntamento con il fidanzato Michele, ma prima di andare si era premurata di scrivere una nota indirizzata i colleghi sulle cose da fare l’indomani. Un comportamento che ha indotto ad escludere l’allontanamento volontario. Quella sera Marianna non aveva ritirato neanche lo stipendio e anche la sua bicicletta è stata ritrovata dove l’aveva lasciata.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/